rotate-mobile
Cronaca

Condannato per furti commessi a Livorno, rintracciato e arrestato al confine con la Svizzera

Fermato dalla polizia di frontiera di Tirano, l'uomo doveva scontare quattro mesi di carcere e pagare una pena pecuniaria di 200 euro

Un cittadino di origine macedone è stato arrestato dalla polizia di frontiera di Tirano (Sondrio). al confine con la Svizzera, nel pomeriggio di giovedì 6 ottobre, in attuazione di un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla procura della Repubblica del tribunale di Livorno. L'uomo, che deve scontare quattro mesi di carcere e pagare una pena pecuniaria di 200 euro per numerosi furti commessi in città, è stato rintracciato dalla polizia durante i controlli previsti per il rilascio del permesso di soggiorno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato per furti commessi a Livorno, rintracciato e arrestato al confine con la Svizzera

LivornoToday è in caricamento