rotate-mobile
Sabato, 3 Dicembre 2022
Cronaca

Rubava le identità per commettere truffe: arrestato 34enne

L'uomo si era fatto aprire finanziamenti per quasi 100mila euro. In manette anche un complice trovato in possesso di numerosi documenti contraffatti

Aveva rubato l'identità a oltre 50 persone per commettere le sue truffe, era riuscito a farsi aprire due finanziamenti da quasi 100mila euro e rivendeva illegalmente quanto acquistato. Queste le accuse a carico di un cittadino napoletano di 34 anni arrestato dai carabinieri di Livorno a Foligno nella serata del 26 aprile. Insieme all'uomo, in manette è finito anche un suo complice, un napoletano di 26 anni, trovato in possesso di numerosi documenti contraffatti. 

L'inizio delle indagini

Le indagini dei militari dell'Arma sono iniziate a maggio del 2018, quando il responsabile del negozio "L'Altra Mela" di Livorno aveva segnalato una persona che intendeva acquistare un computer Apple e un Iphone 8 plus, per un valore di 4.348 euro, con un finanziamento. Durante la compilazione della richiesta, la banca dati della società finanziaria ha segnalato l'operazione come possibile truffa. Giunti sul posto, i carabinieri hanno verificato come il truffatore stesse utilizzando una carta d'identità, una tessera sanitaria e una certificazione Inail contraffatte. Le indagini, per capire se ci fossero stati altri finanziamenti effettuati, sono partite immediatamente e hanno permesso di scoprire che il 34enne aveva ottenuto l'erogazione di finanziamenti per un importo complessivo di 97.526 euro.

L'arresto

Sette persone, di cui il truffatore aveva utilizzato l'identità, avevano sporto denuncia per l'uso improprio della loro identità. Grazie all'operato dei carabinieri, è stato scoperto come il materiale elettronico venisse poi destinato alla vendita illegale. Per questi motivi il gip di Livorno, al fine di evitare una reiterazione dei reati, ha disposto l'arresto e la detenzione in carcere per il malvivente accusato di truffa, sostituzione di persona, possesso e fabbricazione di documenti di identificazione falsi e ricettazione. L'uomo è stato rintracciato a Foligno in quanto nella zona stavano avvenendo operazioni di natura finanziaria sospette. Al momento dell'arresto, il 34enne era in compagnia di un probabile complice che è stato trovato in possesso di altri documenti contraffatti. Fondamentali, ai fini della riuscita dell'operazione, la collaborazione con i nuclei operativi delle compagnie di carabinieri di Napoli-Bagnoli, Napoli-Vomero e Napoli-Stella che hanno eseguito le perquisizioni di rito nel capoluogo partenopeo. I due truffatori sono stati condotti nel carcere di Spoleto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubava le identità per commettere truffe: arrestato 34enne

LivornoToday è in caricamento