Furto al Nuovo Teatro delle Commedie: "Colpo durissimo per noi"

I ladri sono entrati praticando un foro nel muro adiacente a quello del teatro. Il direttore artistico: "Pensiamo a come ripartire"

Furto con spaccata al Nuovo Teatro delle Commedie in via Terreni, dove i ladri hanno portato via materiali per oltre 7mila euro. I malviventi si sono introdotti nel teatro nella notte tra domenica 17 e lunedì 18 febbraio, passando all'interno dei magazzini dismessi dell'ex Partito comunista italiano in via Galileo Galilei. Da lì hanno spaccato il muro che li divideva dal teatro e sono entrati. Quando i gestori del teatro si sono recati al lavoro, lo scenario che si sono trovati davanti era fatto di pezzi di muro per terra, fiori sparsi ovunque e vasi rotti. Il direttore artistico del Ntc Francesco Cortoni fa il punto della situazione: "Avevamo in programma  uno spettacolo per le scuole ma lo abbiamo dovuto annullare. Il primo ad accorgersi del furto è stato un nostro tecnico che ha notato sia i cocci per terra che il buco nel muro". Immediata la chiamata alla polizia, che sul posto ha fatto intervenire anche gli uomini della scientifica i quali sono entrati negli ex magazzini del Pci per fare i rilievi del caso e fotografare la scena.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I ladri sono entrati sicuramente dopo le 22 di domenica; a confermarlo è lo stesso Cortoni: "Fino alle 22 eravamo qui". Una volta all'interno hanno avuto modo di agire indisturbati ed hanno cominciato a portare via tutto il materiale attraverso il buco nel muro.  "Abbiamo fatto subito una lista del materiale asportato – spiega Cortoni - ci hanno rubato un mixer, due Dimmer Electron Actor  625 per le luci dal valore di circa 700 euro l'uno, microfoni, un pc e circa 30 bottiglie tra gin, vodka e rum. Per noi che siamo piccole realtà sono colpi durissimi da poter digerire. E adesso c'è anche da pensare a riparare il buco nel muro il prima possibile per evitare di dover dormire qua dentro. In seconda istanza il Comune sarebbe giusto che pensasse alla messa in sicurezza di questi ambienti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, Toscana al voto | Exit poll, proiezioni e risultati definitivi: lo spoglio in diretta

  • Isola d'Elba, avvistato lo "yacht più costoso del mondo": foto

  • Elezioni Toscana 2020: candidati, liste, ballottaggio e seggi. La guida completa al voto del 20 e 21 settembre

  • Il Natale da Ghiomelli si farà, negozio pronto alla riapertura. Il titolare: "Dopo l'incendio tutta la città ci è stata vicina"

  • Elezioni Toscana 2020, data e regolamento dell'eventuale ballottaggio

  • Bufera Livorno, tra Navarra e i soci la tensione è già alta

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento