Furto alla pizzeria "Il Fanale", rubati un tablet e pochi spiccioli: "Gesto vergognoso anche per il periodo che stiamo vivendo"

I ladri sono entrati nel locale forzando la saracinesca. Lo sfogo di Pasquale Fortunato, uno dei soci: "Subire un'azione come questa ti fa cascare le braccia"

"Sono quasi due mesi che non si lavora e di conseguenza non si guadagna. Ogni sera andiamo a dormire con il pensiero di trovare un modo per andare avanti. Per questo subire un furto in una situazione del genere lo trovo vergognoso e ti fa cascare le braccia". Inizia così lo sfogo di Pasquale Fortunato, uno dei soci della pizzeria "Il Fanale" sugli scali Novi Lena che, nella notte tra lunedì 6 e martedì 7 aprile, è stata presa di mira dai ladri. Dopo aver forzato la saracinesca e la porta di ingresso, una volta all'interno hanno rubato il tablet e gli spiccioli che erano nella cassa e nel distributore di gomme da masticare. Ad avvisare Fortunato è stato il proprietario dell'edicola in piazza Giovine Italia: "Mi ha chiamato dicendo se avevo lasciato la porta aperta. A quel punto ho capito che avevo subito un furto e quando sono arrivato ho trovato il locale a soqquadro". 

furto pizzeria il fanale (2)-2

Sul posto sono intervenuti i carabinieri per i rilievi di rito ed accertare l'ammontare dei danni. Ma, al di là di quanto rubato o danneggiato, è proprio il gesto in sé a mortificare i gestori de Il Fanale. "Gli autori di questo gesto  - continua la sfogo di Fortunato -, oltretutto, sono persone arroganti e la lattina che hanno bevuto e poi lasciata aperta sul frigo ne è la riprova. Noi facciamo consegne a domicilio solo dal venerdì alla domenica per poter pagare lo stipendio ai dipendenti della pizzeria, mentre quelli del ristorante li abbiamo dovuti mandare a casa. Ecco perché quanto subito, in questo periodo di emergenza, lo trovo veramente vergognoso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento