Rosignano, sequestrate 20 tonnellate di rame rubato: due denunciati per ricettazione

Il furto, scoperto dalla polizia stradale di Livorno, sarebbe stato consumato all'interno di un'ex centrale Enel in provincia di Piombino

Due uomini, ritenuti colpevoli di aver rubato circa 20 tonnellate di rame in provincia di Piombino, sono stati denunciati per ricettazione dalla polizia stradale di Livorno. L'episodio risale alla notte tra martedì 11 e mercoledì 12 febbraio, quando gli agenti, con l'aiuto dei colleghi di Cecina e Rosignano, hanno fermato un camion per un normale controllo in prossimità del casello di Rosignano. Alle due persone a bordo è stato quindi chiesto di aprire il rimorchio ed è stato allora che sono spuntati fuori centinaia di fili di rame.

Insospettiti, i poliziotti hanno chiesto all'autista la provenienza della merce, ma l'uomo, oltre a non avere con sé la bolla di trasporto relativa, non avrebbe saputo fornire alcuna spiegazione. A quel punto, le forze dell'ordine hanno effettuato accertamenti più approfonditi e hanno scoperto come da un'ex centrale Enel di Torre al Sale (Piombino) fossero state rubate 20 tonnellate di rame. Gli agenti hanno quindi provveduto a sequestrare il materiale e a denunciare le due persone presenti sul camion, all'interno del quale sono stati trovati anche arnesi da scasso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a Rosignano sotto osservazione famiglia di Casalpusterlengo. Il sindaco: "Situazione tranquilla"

  • Coronavirus, a Livorno ventunenne in isolamento: "Asintomatico, ma ha avuto contatti con persona positiva"

  • Tragedia all'Isola d'Elba, 84enne muore dopo una caduta dal terrazzo della sua abitazione

  • Amuchina fatta in casa: la ricetta dell'Oms

  • Droga, maxi sequestro nel porto di Livorno: fermate 3 tonnellate di cocaina diretta in Francia

  • Tragedia a Piombino, 49enne muore nello scontro tra auto e camion

Torna su
LivornoToday è in caricamento