Sabato, 20 Luglio 2024
Cronaca

Gelosia ossessiva e maltrattamenti, 53enne livornese condannato a una pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione

La sentenza nei confronti dell'uomo è stata emessa alcune settimane fa dal gup del tribunale di Livorno

Due anni e quattro mesi di reclusione, più il pagamento delle spese pari a 55mila euro tra quelle per il risarcimento del danno morale e psicologico e quelle relative al mantenimento. È quanto è stato disposto dal gup del tribunale di Livorno, Marco Sacquegna, nell'ambito della sentenza emessa alcune settimane fa al termine del processo con rito abbreviato a carico di un 53enne livornese, per i reati di maltrattamenti in famiglia, violazione di domicilio e inosservanza degli obblighi di mantenimento. Una vicenda, secondo quanto emerso, caratterizzata da offese, pedinamenti e una gelosia ossessiva.

L'uomo infatti, nel corso della relazione, si sarebbe reso costantemente autore di atteggiamenti vessatori nei confronti della donna. Un comportamento causato dal timore che la moglie avesse relazioni extraconiugali. Una serie di privazioni continue, dal divieto di uscire con le amiche o i colleghi a quello di indossare abiti eleganti e truccarsi per valorizzare la sua femminilità, fino anche al maturare sospetti che la compagna avesse avuto esperienze intime con altri uomini durante i periodi di assenza del marito, tanto da controllare assiduamente le telecamere di sorveglianza dell'abitazione per scovarne le prove.

Una situazione, protrattasi a lungo, che ha portato la donna - assistita dall'avvocato Francesco Tantussi del foro di Pisa - a chiedere la separazione, nonostante le minacce di togliersi la vita dell'uomo di fronte a un'eventualità simile. Gli episodi però sarebbero proseguiti, con ingressi nella casa della donna senza autorizzazione sfruttando vecchie copie delle chiavi, pedinamenti e messaggi colmi di ingiurie. Il 53enne avrebbe anche mancato di provvedere a quanto disposto per il mantenimento. Per il gup, che richiama "una pervicacia criminale non comune" l'uomo "ha sottoposto almeno per un ventennio la moglie a sistematici atti di violenza psichica e morale - recita la sentenza - fiaccandone la capacità di reazione fin quasi ad annullarle del tutto".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gelosia ossessiva e maltrattamenti, 53enne livornese condannato a una pena di 2 anni e 4 mesi di reclusione
LivornoToday è in caricamento