Bioraffineria Eni, Giani: "Progetto entro due anni o faremo un termovalorizzatore a costo di usare i carri armati". Insorge la politica

La dichiarazione del candidato del PD alla presidenza della Regione Toscana ha suscitato numerose polemiche: ecco le reazioni della politica

Hanno sollevato un polverone le parole pronunciate dal candidato presidente alla regione Toscana del Partito democratico, Eugenio Giani, sulla realizzazione di un termovalorizzatore in Toscana. Nel corso di una diretta Facebook con gli amministratori Pd della provincia pistoiese, l'attuale presidente del consiglio regionale ha usato parole forti nel descrivere le sue idee circa questo progetto: "Se a Livorno non dovesse sorgere una bioraffineria così come è stato concordato, riconvertendo una parte dell'attuale raffineria Eni, sarà individuato un nuovo sito e, a costo di essere impopolare, andrò dritto con i carri armati". Quest'ultima affermazione ha provocato un vero e proprio coro di sdegno da parte delle altre forze politiche. Dai 5 Stelle al Partito Comunista fino a Fratelli d'Italia, Lega, Pci e Potere al Popolo: tutti hanno condannato le parole di Giani che, poco dopo, ha rimosso la diretta dalla sua pagina Facebook. In serata, poi, anche l'intervento del sindaco di Livorno, Luca Salvetti (leggi qui le parole del sindaco).

eugenio giani-3-2

Bioraffineria Eni Livorno, Giani: "Se il progetto non va in porto, farò un termovalorizzatore"

Il progetto riguardante l'impianto di Stagno di Livorno venne presentato la mattina del 5 luglio direttamente dal Governatore Enrico Rossi. L'idea è quella di trasformare una parte dell'impianto del sito produttivo, grazie a un accordo con Alia, in una bioraffineria per la produzione di biometanolo alimentato con scarti da trattamento di rifiuti solidi urbani. Il tempo previsto per la realizzazione dovrebbe essere di 3 anni per un costo totale di 250 milioni di euro. "Aspetterò un anno e mezzo massimo due - le parole di Giani -, e se vedo che a Livorno l'Eni promette ma poi non si attiva, noi un termovalorizzatore in Toscana lo andremo a fare a priori. Farò l'impopolare, ma io scelgo un sito e su quello ci vado dritto con i carri armati anche perché se a Livorno non accade quanto stabilito la Tari raddoppierà. Ripeto, sarò impopolare ma penso che alla fine i cittadini ci capiranno". 
Dichiarazioni pesanti che hanno suscitato reazioni di sdegno da parte del mondo della politica, così come riportiamo nelle pagine successive.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pesca sportiva, due livornesi fermati con 48 chili di orate: multa di 8mila euro, il pesce regalato alla Caritas

  • Rosignano Solvay, esplosione in una palazzina: grave una donna

  • Parco del Mulino, conti in rosso e rischio chiusura. L'appello: "Prenotate una pizza da noi per tenere in vita il progetto"

  • Tragedia a Piombino, muore a 48 anni davanti alla compagna mentre fa trekking

  • Coronavirus: 108 positivi e 10 morti tra Livorno e provincia, 1.351 nuovi casi in Toscana. Il bollettino di giovedì 26 novembre

  • Toscana zona rossa, l'ordinanza di Giani: nuove misure anti Covid per spostamenti ed attività

Torna su
LivornoToday è in caricamento