menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto www.lav.it

foto www.lav.it

Gorgona, via al trasferimento degli animali salvati dalla macellazione

Le operazioni, dopo la chiusura del mattatoio, si erano interrotte a causa del Coronavirus. La Lega anti vivisezione: "Un momento storico"

Partirà da giovedì 25 giugno il trasferimento dall'isola di Gorgona dei primi 85 animali (foto ww.lav.it) salvati dalla macellazione che, dopo la chiusura del mattatoio, saranno portati sulla terra ferma. A darne notizia è la Lega anti vivisezione (Lav) che, da molto tempo, si era battuta per questa causa: "Una bellissima notizia e noi come associazione adotteremo alcuni di questi esemplari e aiuteremo il carcere a trovare una casa a tutti gli altri". Questa operazione segna un'ulteriore passo in avanti verso la rinascita del "modello Gorgona", un progetto affinché il carcere torni a essere un vero e proprio laboratorio di buone pratiche per la rieducazione delle persone detenute. 

 "L'avvenuta chiusura del mattatoio e il trasferimento sulla terraferma di buona parte degli animali significano una riduzione drastica dell'inquinamento sull'isola – spiega il sottosegretario al ministero di Giustizia Vittorio Ferraresi -. Al contempo, consentono ai detenuti di svolgere, con gli animali che resteranno, attività rieducative non violente, focalizzate sullo sviluppo di un rapporto empatico e sul rispetto per il territorio. Con il valore aggiunto di dare l'opportunità ai detenuti di imparare un mestiere che tornerà loro utile una volta terminata la pena".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento