rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Green pass al lavoro, in mille al corteo contro la certificazione verde. Foto e video

I manifestanti si sono radunati davanti al municipio, alla prefettura e al provveditorato agli studi: "No al terrorismo mediatico e contrari a chi vuole cambiare le leggi costituzionali"

Si erano dati appuntamento su Telegram perché oggi, venerdì 15 ottobre, giorno dell'entrata in vigore del Dpcm che obbliga dipendenti pubblici e privati ad avere il Green pass, "si apre la porta dell'inferno per il mondo del lavoro e chiunque è chiamato a fare il suo dovere civico e morale". E così in mille si sono ritrovati prima in piazza del Municipio, poi davanti alla prefettura e al tribunale e infine sotto al provveditorato della scuola per protestare contro quanto deciso dal governo.

"Hanno provato più volte a rovinare le leggi costituzionali - le parole di uno dei manifestanti - ma abbiamo sempre detto di no". Nel mirino poi anche il premier Mario Draghi e il suo monito a vaccinarsi per il bene della popolazione: "L'appello a non vaccinarsi è l'appello a morire: non ti vaccini ti ammali e muori, o a fai morire, non ti vaccini, contagi e fai morire. Questo è un tentativo di terrorismo mediatico contro chi ha deciso di fare una scelta di consapevolezza". 

Green pass a lavoro, in mille alla protesta a Livorno

Il corteo ha poi percorso anche le vie del centro città al grido di "Giù le mani dal lavoro" e "Il popolo è sovrano e noi non ci arrendiamo".  La manifestazione, a differenza di quanto successo a Roma, si è svolta in maniera pacifica e senza scontri con le forze dell'ordine che, come già avvenuto negli altri cortei dei no Green pass, hanno presidiato le varie zone della città.  

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass al lavoro, in mille al corteo contro la certificazione verde. Foto e video

LivornoToday è in caricamento