rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Cronaca Via Enrico Fontana

Colline, camper devastato dalle fiamme. L'appello della famiglia: "In fumo i nostri ricordi, aiutateci" | VIDEO e FOTO

Il mezzo è andato a fuoco nella notte tra sabato e domenica, dai primi riscontri dei vigili del fuoco si tratterebbe di un atto doloso. I proprietari hanno organizzato una raccolta fondi per cercare di ricomprarlo

"I nostri ricordi sono andati in fumo, aiutateci". L'appello arriva direttamente da Giada Vivaldi, la cui famiglia era proprietaria di un camper che a causa di un terribile incendio scoppiato nella notte tra sabato e domenica, intorno alle 1, è stato devastato ed è andato distrutto. Il mezzo si trovava parcheggiato nella zona di via Enrico Fontana, nel quartiere Colline, nell'area tra via Pannocchia e via Ademollo, a poche centinaia di metri dalla chiesa dei Salesiani.

Secondo quanto riscontrato sul momento da parte dei vigili del fuoco si tratterebbe di un atto doloso. A poche ore da quanto accaduto sulla piattaforma gofundme.it è stata pubblicata una raccolta fondi, dove la stessa ragazza spiega nel dettaglio quanto accaduto e che cosa rappresentava per lei e la sua famiglia quel camper. Non solo un mezzo di trasporto, ma un vero e proprio ricordo di famiglia. Uno strumento prezioso. 

Il camper andato a fuoco (1)

Camper a fuoco a Colline, i proprietari: "Atto doloso"

"L'incendio - racconta la stessa Giada nella raccolta fondi - è stato così devastante da distruggere interamente il nostro camper, tutti i nostri ricordi, tutto ciò che era all'interno. Il camper era stato acquistato con tanti sacrifici ed aveva un grande valore affettivo per tutta la nostra famiglia. Il nostro camper, con tantissime cose dentro è stato bruciato, sbriciolato, disintegrato in pochissimi minuti. Non ci sono parole - aggiunge - per descrivere lo sconforto e la malinconia che ora prevale su di noi per aver perso il bene più prezioso che avevamo. Ciò che ci rimane è la speranza che tutto possa ritornare come prima. Ed è con questa speranza che io e la mia famiglia ringraziamo chiunque volesse aiutarci, anche con un piccolissimo contributo. Grazie".

Il camper andato a fuoco (5)

"Non è solo un mezzo, ma un regalo di famiglia che utilizzavamo anche per andare a fare cure specialistiche in ospedale"

A raccontare ulteriori dettagli a LivornoToday è la madre di Giada, Luciana. "Sono stati i residenti della zona a contattarci perché hanno visto prima del fumo e poi le fiamme - spiega - Ci hanno telefonato alle 1.50 i carabinieri dicendoci di andare sul posto perché, appunto, c'era stato un incendio ed era necessario capire se si fosse trattato di un corto circuito o meno". Il camper infatti in poche ore è andato distrutto, totalmente devastato. "Siamo rimasti fino all'alba con i pompieri e il responso è stato chiaro: atto doloso". Non si pensa a qualcuno in particolare, ma più che altro a un atto vandalico. "Forse un petardo - aggiunge Luciana -, o una bomba carta. Il giorno dopo l'accaduto siamo tornati lì e in tanti ci hanno espresso la loro solidarietà".

Il camper andato a fuoco

Per la famiglia Vivaldi non si tratta solo di un camper, di un mezzo di trasporto, ma di qualcosa di molto più significativo. "Lo avevamo da 5 anni - precisa -, un regalo di mio marito. Io purtroppo sto affrontando anche una malattia che mi costringe a trasferimenti in ospedale a Pavia, e con questo camper ci spostavamo anche tutti insieme, con la mia famiglia, vista la situazione particolare. Non è una questione solo materiale - ha concluso -, ma vale molto di più. Speriamo di poter fare qualcosa".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colline, camper devastato dalle fiamme. L'appello della famiglia: "In fumo i nostri ricordi, aiutateci" | VIDEO e FOTO

LivornoToday è in caricamento