Incendio Monte Serra, parla il responsabile del rogo: "Maledetto me"

La disperazione dell'80enne responsabile di aver appiccato il rogo finito poi fuori controllo: "Giuro, quando ho acceso il fuoco non c'era vento"

Non si capacita di come possa essere accaduto. Perché, giura, quando ha accesso il fuoco, intorno alle 9 di lunedì 25 febbraio, non c'era vento. Non solo: per evitare qualsiasi pericolo, avrebbe persino messo in sicurezza l'area. Eppure le precauzioni non sono bastate per evitare che, da un normale abbruciamento, si generasse un incendio sul Monte Serra, il secondo a distanza di cinque mesi da quello che devastò le colline pisane. Nasce da qui la disperazione dell'80enne responsabile del rogo divampato in zona Vicopisano: "Erano più di due anni che volevo bruciare quei rovi, maledetto me - ha dichiarato l'anziano all'agenzia Ansa -. Stamani non c'era vento, ve lo giuro. Intorno alle 9 ho appiccato le fiamme, avevo anche circoscritto l'area per non rischiare". Resosi conto della situazione, è stato lui a dare l'allarme chiamando il 115. "Il vento ha portato il fuoco in giro per il Monte, ha detto infine l'uomo, ma come potevo immaginarlo? Non mi immaginavo che sarebbe successo tutto questo. Maledetto me, maledetto sfortuna".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in Messico, livornese muore a 33 anni folgorato da una scarica elettrica mentre pesca

  • Venturina, cade dalle scale di casa e precipita per oltre tre metri: grave 45enne

  • Palazzo Grande, nei fondi dell'ex bar Dolly arriva il Surfer Joe: apertura ad aprile

  • Badanti non dichiarano il reddito: scoperta evasione fiscale di 300mila euro

  • Non vuole pagare l'affitto e aggredisce la proprietaria dell'appartamento: interviene la polizia

  • Minacciata con un coltello nel parcheggio del Parco Levante

Torna su
LivornoToday è in caricamento