rotate-mobile
Cronaca Piombino

Incendio sulla nave cargo nel porto di Piombino, il sindaco Ferrari: "Non siamo tranquilli, se penso al rigassificatore..."

L'intervento del primo cittadino dopo l'incidente a bordo della Agios Nikolaos alla banchina Jsw: "ll tema della sicurezza è attuale, ancora di più se si considera l'eventuale stazionamento di una nave gasiera"

Poche parole, ma piuttosto chiare: "Non siamo tranquilli". È questo il pensiero del sindaco di Piombino, Francesco Ferrari, dopo l'incendio che lunedì 15 agosto si è sviluppato sulla nave cargo Agios Nikolaos ormeggiata in porto alla banchina Jsw. Un incidente che, fortunatamente, non ha avuto conseguenze per lavoratori e addetti, rimasti illesi, ma che, non per questo, alleggerisce le preoccupazioni del primo cittadino, espresse in un post Facebook: "L’incidente a bordo della motonave Agios Nikolaos - scrive in una nota congiunta con l'assessore al lavoro, Sabrina Nigro - non ci lascia tranquilli. Non potremo esserlo pensando all’ennesimo pericolo, stavolta fortunatamente scampato, per i lavoratori e per i cittadini".

Agios Nikolaos - Vigili fuoco-2

"È evidente - spiegano sindaco e assessore - che il tema della sicurezza sui luoghi di lavoro non solo sia drammaticamente attuale, dentro e fuori la fabbrica, ma lo è ancora di più se si considera l’eventuale stazionamento di una nave gasiera all’interno del nostro porto.
Combattiamo il progetto del rigassificatore a Piombino perché blocca lo sviluppo del turismo, danneggia le attività economiche, rallenta i collegamenti. Ma oggi più che mai il problema della sicurezza nel nostro porto è tema sensibile".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio sulla nave cargo nel porto di Piombino, il sindaco Ferrari: "Non siamo tranquilli, se penso al rigassificatore..."

LivornoToday è in caricamento