Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Tragedia in porto, muore operaio 51enne. Sorgente: "Sicurezza deve essere una priorità"

Il cordoglio della politica. La vicesindaco: "Dobbiamo tenere alta l'attenzione perché non siamo ancora riusciti a contenere il grave problema della sicurezza negli ambienti di lavoro"

 

Tragedia questa mattina, mercoledì 24 aprile, intorno alle 10.30 al porto di Livorno, dove un uomo, originario di Torre del greco (Napoli), ha perso la vita in seguito a un incidente sul lavoro avvenuto al Molo 56 (calata Carrara). Immediate le reazioni di cordoglio della politica locale e della città, ancora sgomenta per la morte di Lorenzo Mazzoni e Nunzio Viola, i dipendenti della Labromare deceduti il 28 marzo 2018 in seguito allo scoppio di un silos all'interno del deposito costiero F.lli Neri.

"E' un momento molto doloroso, la nostra presenza dimostra un'attenzione che deve essere portata avanti da tutte le istituzioni, le forze politiche e sindacali, perché evidentemente tutti insieme non siamo ancora riusciti a contenere il grande problema della sicurezza sui luoghi di lavoro - dichiara la vicesindaco Stella Sorgente -. L'attenzione deve essere alta perché fatti come questo non accadano più, al momento è importante anche che si riesca a capire la dinamica dell'incidente che ancora non è chiara. Siamo vicini alla famiglia della vittima, esprimiamo tutto il nostro cordoglio per quello che è accaduto, confidiamo nel lavoro della magistratura e rinnoviamo il nostro impegno perché la sicurezza, soprattutto in ambito portuale, deve essere in cima alle nostre priorità". 

Potrebbe interessarti: https://www.livornotoday.it/cronaca/morto-operaio-incidente-lavoro-porto-livorno.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/LivornoToday/

Potrebbe Interessarti

Torna su
LivornoToday è in caricamento