Muore al casello di Rosignano, il cordoglio dei colleghi e della questura per il poliziotto autista

Fernando Feleppa aveva 57 anni, ha perso la vita nello schianto in autostrada di ritorno da Roma dove aveva accompagnato il prefetto Gianfranco Tomao. Il dolore degli amici

Sempre disponibile, non diceva mai di no a nessuno, un uomo di una gentilezza unica, con il sorriso e una buona parola per tutti. Era questo Fernando Feleppa, 57 anni, originario di Benevento ma livornese di adozione, morto nel tragico schianto al casello autostradale di Rosignano alle 3 del mattino di venerdì 15 novembre. Nando, come lo chiamavano affettuosamente gli amici e i colleghi, aveva dedicato una vita intera alla polizia, ricoprendo vari ruoli nella Stradale: negli ultimi anni aveva fatto l'autista per l'allora comandante Bruno Agnifili, per poi passare a ricoprire lo stesso ruolo al servizio del prefetto Gianfranco Tomao.

Il ricordo dei colleghi: "Aveva fatto della divisa la sua famiglia"

E proprio rientrando da un viaggio di lavoro, da Roma, Feleppa è deceduto schiantandosi contro lo spartitraffico del casello autostradale. Una perdita che lasciato sgomenti gli amici e colleghi di sempre:  "Era l'amico di tutti - ricordano i colleghi -, una persona come poche che aveva fatto della divisa la sua famiglia". Un dolore immenso, soprattutto per quei poliziotti che, in piena notte, sono dovuti andare a fare i rilievi sul luogo dell'incidente, riconoscendo da subito la macchina di servizio e capendo da subito le dimensioni della tragedia.

Il questore: "Giorno tristissimo. Ciao Fernando, che la terra ti sia lieve"

Nella tarda mattinata il messaggio di cordoglio del questore di Livorno, Lorenzo Suraci: "Oggi per noi tutti è un tristissimo giorno: stamattina arrivare nei nostri posti di lavoro ed apprendere la sconvolgente notizia della tua scomparsa, violenta e prematura. Il questore Suraci e tutto il personale della polizia di Stato di Livorno si stringono intorno al dolore della famiglia e di tutti i colleghi, ma soprattutto amici (e ne avevi tanti!!), che in questi lunghi anni hanno saputo apprezzarti. Ciao Fernando, che la terra ti sia lieve".

"È deceduto la notte scorsa in un tragico incidente stradale il sovrintendente Fernando Feleppa - scrive Asaps su Facebook -. In forza alla sezione polizia stradale di Livorno e aggregato presso la questura, era l'autista del Prefetto. L'Asaps esprime le sue sentite condoglianze alla famiglia del sovrintendente e ai colleghi della polizia di Stato di Livorno".

Il Siulp: "Fernando ha sempre fatto il suo dovere senza mai risparmiarsi"

Anche il Sindacato italiano unitario lavoratori polizia ha voluto esprimere il cordoglio per la scomparsa di Feleppa: "Quando succedono tragedie come quella occorsa a Fernando, oltre all’impotenza e all’amarezza, c’è solo la voglia di far sentire e comunicare pubblicamente il nostro dolore, e far giungere il nostro affetto alla famiglia del collega. La memoria di un poliziotto che si è sempre prodigato per l’amministrazione e per i colleghi deve essere ricordata: il dolore prevale, la rabbia è innegabile, ma abbassiamo lo sguardo in segno di rispetto di fronte ad un poliziotto che ha fatto il suo dovere senza mai risparmiarsi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Castagneto Carducci, 37enne muore dopo essersi ribaltato con l'auto

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Isola d'Elba, si ribalta con l'auto dopo aver colpito un albero: grave 42enne

  • Paura in via Grande: madre, figlio e nonna investiti da un'auto

  • Cake Star, venerdì 28 febbraio in onda su Real Time la puntata girata a Livorno

  • Vetrina distrutta nel Giorno della memoria, il negoziante ebreo: "Penso si tratti solo di un furto maldestro"

Torna su
LivornoToday è in caricamento