Cronaca

Investimenti Caprilli, la variazione di bilancio infiamma il Consiglio. Salvetti: "Obbligo morale restituirlo alla città"

Cambia, con i voti della maggioranza, la fonte di finanziamento per i lavori di restyling all'impianto. L'assessore Viola Ferroni: "Nessun altro investimento precluso". Il gruppo M5s: "Ci saremmo aspettati temi più cogenti"

La variazione di bilancio riguardante i circa 2,3 milioni di euro destinati agli investimenti per la rifunzionalizzazione dell'ippodromo Caprilli ha acceso la discussione avvenuta ieri, mercoledì 5 maggio, in consiglio comunale. Il voto che ha sancito l'approvazione è andato in scena nella tarda mattinata, dopo vari interventi, sia della maggioranza che dell'opposizione, sul tema del rilancio della struttura di viale Italia. Impianto che, nei mesi estivi, ospiterà sei giornate per un totale di 36 corse.

Movimento 5 Stelle: "Ci saremmo aspettati variazioni su temi più cogenti"

A puntare il dito è stato il gruppo consiliare del Movimento 5 Stelle che, all'indomani della seconda commissione, ha spiegato come si sarebbe aspettato che "le prime variazioni di bilancio dopo il rendiconto riguardassero temi più cogenti". "La giunta - aggiungono i pentastellati - si è accorta solo adesso che chiedere un mutuo alla Cassa depositi e prestiti non è cosa rapida, per cui ha abbandonato quella strada ed iniziato a spendere l'avanzo destinato ad investimenti, quello stesso avanzo che noi proponevamo di utilizzare, con una nostra mozione, per l'edilizia scolastica. Alcuni investimenti importanti per fortuna ci sono, nella stessa variazione di bilancio: manutenzioni dell'Isolato Giardino di Corea, due attraversamenti pedonali in viale Italia, alcuni interventi sull'edilizia popolare, la manutenzione straordinaria del Cip di viale Marconi, un centro che si occupa di dipendenze patologiche e quindi piuttosto importante. Ma con i suoi 2,3 milioni di euro - hanno concluso -, l'intervento relativo all'ippodromo batte ogni altro investimento presente nella delibera in questione. Ormai si sa: 'darsi' all'ippica in questo momento è e rimane la priorità assoluta per questa amministrazione".

Ippodromo Caprilli, cavalli in pista il 10 luglio e Coppa del Mare a Ferragosto

Ferroni: "Intervento che non preclude altri investimenti"

L'assessore al Bilancio, Viola Ferroni, nell'illustrare la delibera che ha avuto come oggetto il cambio della fonte di finanziamento, ovvero il passaggio all'applicazione dell'avanzo rispetto al mutuo, ha spiegato che si è trattato di "ragioni di opportunità e celerità della fonte", e che "con questa applicazione l'avanzo non si erode e non si esaurisce il pacchetto di risorse", così come alla stessa maniera "non rimangono fuori altri interventi e resta margine". "Questo intervento - ha inoltre puntualizzato Ferroni - non è un capriccio, ma faceva parte della campagna elettorale". 

Il sindaco Salvetti: "Restituire l'ippodromo alla città è un obbligo morale"

Del resto il rilancio a 360 gradi dell'ippodromo Caprilli rappresenta un obiettivo chiaro. Sul tema è intervenuto anche il sindaco Luca Salvetti. "Abbiamo l'obbligo morale di restituire l'ippodromo Caprilli alla città - ha sottolineato - questo è un interruttore da premere per riaccendere i riflettori su quell'impianto. Per farne un posto dove poter organizzare anche altre iniziative, ci stiamo lavorando e si tratta di un capitolo che riguarda in pieno la promozione del cavallo. Sono concentrato sul far diventare quel luogo aperto 365 giorni all'anno - ha aggiunto - con un programma di eventi culturali, spettacoli, formazione e attività scolastiche. Tutti elementi da inserire nel bando, e anche come Comune possiamo ritagliarci uno spazio vivo. A tutti dico e chiedo di aiutarci nel realizzare quest'obiettivo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investimenti Caprilli, la variazione di bilancio infiamma il Consiglio. Salvetti: "Obbligo morale restituirlo alla città"

LivornoToday è in caricamento