Cronaca Ardenza-LaRosa

Caprilli, 12 partenti e ingresso gratuito alla Coppa del Mare. Ma per la corsa è decisiva la prova in pista dei fantini

Saltata la data dell'8, il mirino è tutto puntato su Ferragosto. Sabato 7 una commissione del Comune deciderà in merito al numero di ingressi. Proseguono intanto i lavori per adeguarsi alle prescrizioni del ministero

Sono giorni intensi quelli che riguardano la riapertura dell'ippodromo Caprilli e il grande ritorno delle corse all'interno dell'impianto di viale Italia. Adesso il mirino è puntato dritto sulla data di domenica 15 agosto, con lo svolgimento in orario preserale della storica Coppa del Mare. Dopo lo stop per l'8 agosto, infatti, maturato per lo più in seguito alla posizione della categoria dei fantini che ha ritenuto la pista non ancora pronta e adeguatamente sicura per la corsa, Silvio Toriello, amministratore unico della società che per due anni gestirà l'impianto, la Sistema Cavallo, sta lavorando sodo e costantemente per far sì che a Ferragosto il Caprilli possa ospitare le corse. Il piano c'è, molto però dipenderà dalla posizione delle categorie con le quali in questi giorni si è venuto a creare una sorta di braccio di ferro. 

Coppa del Mare, il piano: 12 partenti, montepremi da 40mila euro

Il piano per la Coppa del Mare prevede 12 partenti, montepremi intorno ai 40mila euro e ingresso gratuito per gli spettatori, il cui numero verrà definito da un'apposita commissione che sabato prossimo farà un sopralluogo. Ci sarà una regia mobile per le riprese tv in attesa di una postazione fissa per novembre e dicembre, ovvero per le 5 giornate ulteriori richieste al Mipaaf da parte della società. Un passaggio decisivo sarà comunque rappresentato dalla posizione di fantini e allenatori, che martedì scorso dopo aver visto la pista non erano affatto sulla linea di correre.

"Le perplessità ci sono - ha spiegato Devis Grilli, rappresentante dell'Anag, associazione allenatori -, e come categoria quando siamo chiamati a fare un sopralluogo evidenziamo tutto quello che emerge, sia relativamente alla pista che alle situazioni igienico-sanitarie degli spogliatoi. Martedì - ha aggiunto - abbiamo ritenuto che da parte nostra non ci fossero i requisiti adeguati per correre. Abbiamo solo l'interesse a far sì che l'ippodromo di Livorno riapra, ma devono esserci tutte le condizioni".

caprilli2-2

Nel frattempo all'interno dell'impianto proseguono i lavori anche per far fede a quelle che sono state le prescrizioni disposte dal ministero, che nella giornata di mercoledì scorso, 4 agosto, ha dato parere favorevole allo svolgimento delle corse per il mese di agosto. In questi giorni sono state sistemate sia le gabbie che la fonica, così come lo steccato, e la pista è in continua irrigazione. Gran parte di questi aspetti saranno quindi valutati nelle prove che i fantini saranno chiamati a fare nella giornata di lunedì prossimo, 9 agosto, quando i cavalli torneranno a calcare il terreno del Caprilli a distanza di quasi 6 anni dall'ultima volta. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caprilli, 12 partenti e ingresso gratuito alla Coppa del Mare. Ma per la corsa è decisiva la prova in pista dei fantini

LivornoToday è in caricamento