Cronaca

Ippodromo, Salvetti replica alle opposizioni: "Il M5s ha abbandonato il Caprilli nel degrado"

Il sindaco è intervenuto dopo la nota del gruppo consiliare pentastellato e ha risposto anche a Lega e Fdi: "Non si capisce che cosa vogliano veder realizzato in questo spazio"

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

"I vertici del Movimento 5 Stelle livornese, che commentano e si avventurano in valutazioni e prese di posizione, sono gli stessi che a dicembre del 2015 hanno inopinatamente preso la decisione di chiudere l'ippodromo e abbandonarlo nel degrado". Così il sindaco Luca Salvetti ha risposto martedì 17 agosto, alla nota diffusa nella giornata di lunedì 16 da parte del Movimento 5 Stelle. "Una situazione - ha poi proseguito il sindaco facendo riferimento alla giunta Nogarin - che in 5 anni ha determinato un incredibile danno economico alla collettività, costringendo l'attuale amministrazione ad impegnare risorse per il recupero funzionale della struttura e per rivalorizzare un'area di 110mila metri quadrati nel cuore della città".

La struttura, ha precisato il sindaco "vedrà non solo le corse dei cavalli, ma proporrà a 360 gradi anche attività legate al mondo equestre, eventi culturali e di spettacolo in uno scenario che tornerà finalmente a disposizione". Salvetti poi replica anche alle posizioni espresse dalle altre forze di opposizione: "Le opposizioni di destra - ha spiegato - Lega e Fratelli d'Italia, non si capisce invece che cosa vogliano veder realizzato in questo spazio bellissimo. Si lasciano andare a reazioni isteriche se dei privati presentano progetti legati ad attività sportive, gridano a squarciagola se la struttura viene riconsegnata al mondo dell'ippica, si lamentano se dentro vengono realizzati momenti culturali o di intrattenimento. In realtà - ha aggiunto - per loro l'unica strada da battere è quella della critica a prescindere senza uno straccio di proposta alternativa". 

"Questa amministrazione - ha dunque concluso Salvetti -, al netto delle prese di posizione di chi rappresenta fantini, allenatori e proprietari, ha come riferimento il percorso strutturato con il gestore e con il ministero che ha portato alla riapertura del Caprilli, cosa che era contenuta nel programma elettorale per il quale siamo stati scelti per governare la città, da questo punto non ci smuoviamo, andiamo dritti verso l’obbiettivo cosi come facciamo per tutte quelle cose che abbiamo realizzato e realizzeremo per rilanciare la città sotto il profilo economico, culturale e sociale".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ippodromo, Salvetti replica alle opposizioni: "Il M5s ha abbandonato il Caprilli nel degrado"

LivornoToday è in caricamento