Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Ardenza-LaRosa / Viale Italia

Ippodromo Caprilli, i fantini stoppano le corse: "Mancano le condizioni di sicurezza". Il gestore: "In pista il 15 agosto"

Salta il debutto previsto inizialmente per domenica 8. Silvio Toriello (Sistema Cavallo): "Puntiamo alla Coppa del Mare"

"La pista non è pronta. Ci sono molte buche, troppa sabbia e non c'è erba". A pochi giorni dalla data scelta per il ritorno delle corse all'ippodromo Caprilli (domenica 8 agosto, ndr), i cavalli restano virtualmente fermi al tondino. Per volontà della Uif, l'Unione Italiana Fantini, che tramite il suo presidente Luca Maniezzi spiega la propria posizione circa le attuali condizioni dell'impianto di viale Italia, al momento non all'altezza per ospitare una riunione.

Dopo il sopralluogo di lunedì scorso, al quale avevano partecipato i funzionari del ministero delle Politiche agricole e il Comune di Livorno, con il sindaco Luca Salvetti, nella giornata di ieri, martedì 3 agosto, è stata la volta dei rappresentanti della categoria di fantini e allenatori. "Non ci sono le condizioni - ha spiegato Maniezzi -, in questo momento secondo noi mancano i presupposti di sicurezza per poter correre a Livorno. Ci dispiace tantissimo, è ovvio, perché in una fase come quella attuale la riapertura di un ippodromo come il Caprilli non è altro che una buona notizia".

Toriello (Sistema Cavallo): "Sabato e lunedì faremo delle prove, cavalli in pista il giorno 15"

Salta dunque la possibilità di vedere i cavalli in pista per domenica 8, mentre resta viva quella di tornare ad assaporare il suggestivo clima delle corse al Caprilli per domenica 15. Come ha spiegato al termine di una intensa giornata di colloquio con i funzionari del ministero delle Politiche Agricole e con le categorie, il gestore dell'impianto, Silvio Toriello, amministratore unico di Sistema Cavallo: "Sabato e lunedì faremo delle prove in pista, per verificarne le condizioni. Puntiamo - ha aggiunto - a far disputare la Coppa del Mare per il giorno di Ferragosto". 

Ippodromo, parla l’amministratore unico di Sistema Cavallo: "Credo moltissimo nel rilancio del Caprilli"

Maniezzi (Uif): "Riteniamo, ad ora, che non ci siano le condizioni minime per poter correre"

Dopo i lavori di rifunzionalizzazione dell'impianto, dunque, che in queste settimane è stato anche al centro di eventi musicali e culturali, così come sarà nei prossimi giorni con il festival Cortomuso, secondo la Uif sono vari gli aspetti che metterebbero a rischio sia i cavalli che i fantini stessi. Circostanze che, ad ora, sembrerebbero non permettere lo svolgimento delle riunioni.

"Le gabbie sono rotte - ha aggiunto Maniezzi -, e lo steccato interno è di un altro modello rispetto a quello esterno. Essendo stato dismesso per anni ci sta, ma secondo la nostra categoria, quella degli addetti ai lavori, ad ora i requisiti per correre all'interno dell'impianto non ci sono, il cavallo è un animale imprevedibile e tutto deve essere in sicurezza. La pista - ha concluso - non è pronta". Nonostante la posizione del Comune e quella del ministero delle Politiche agricole, dunque, è tramontata ad ora la possibilità di vedere le corse dei cavalli domenica 8 agosto. L'obiettivo concreto, adesso, è quello di far disputare le corse al Caprilli il giorno 15.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ippodromo Caprilli, i fantini stoppano le corse: "Mancano le condizioni di sicurezza". Il gestore: "In pista il 15 agosto"

LivornoToday è in caricamento