Cronaca

Isola d'Elba, si fa inviare la droga per posta all'hotel dove lavora: denunciato 20enne

La sostanza stupefacente veniva inviata da Ferrara: nella città emiliana i carabinieri hanno individuato i due fornitori

Sperava di eludere i controlli facendosi arrivare la droga per posta direttamente da Ferrara all'hotel dove lavorava senza che i titolari ne fossero a conoscenza. Tuttavia un 20enne bolognese, manutentore in un albergo di Porto Azzurro (isola d'Elba) è stato scoperto dai carabinieri e denunciato insieme ai suoi fornitori originari dell'Emilia Romagna. I militari dell'Arma hanno intercettato un pacco, destinato al giovane, con all'interno un plico contenente oltre 120 grammi di marijuana sigillata all'interno di sacchetti sottovuoto.

Il lavoratore, in un primo momento, si sarebbe dichiarato estraneo alla vicenda, ma la perquisizione nella sua abitazione ha portato alla luce altra droga e una ricevuta di avvenuta ricarica PostePay da lui effettuata qualche giorno prima, per una somma di danaro del tutto compatibile con il pagamento dello stupefacente ricevuto.

A quel punto i carabinieri elbani hanno allertato i colleghi emiliani che sono riusciti a identificare un ventenne che aveva commissionato la spedizione e un altro che, invece, aveva avuto il solo incarico di portare il pacco all'ufficio postale. Le perquisizioni eseguite a carico di entrambi hanno permesso di rinvenire altra marijuana, 3.500 euro in contanti e, soprattutto, la PostePay sulla quale era confluita la somma di denaro versata dal manutentore elbano.

Al termine degli accertamenti, i tre coetanei sono stati denunciati per traffico di stupefacenti e dovranno ora rispondere all'autorità giudiziaria delle varie accuse che gravano nei loro confronti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola d'Elba, si fa inviare la droga per posta all'hotel dove lavora: denunciato 20enne

LivornoToday è in caricamento