menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
foto Facebook Pubblica assistenza di Capoliveri

foto Facebook Pubblica assistenza di Capoliveri

Fuga di gas dalla stufa, anziana muore intossicata: grave la sorella

Tragedia a Capoliveri (Isola d'Elba): la fuoriuscita di monossido di carbonio causata da un malfunzionamento di una stufa a pellet. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri, due ambulanze e l'elisoccorso

Tragedia intorno alle 10.30 di martedì 10 marzo nel centro di Capoliveri (isola d'Elba), dove una donna di 72 anni è morta a causa dell'inalazione di monossido di carbonio in seguito a una fuga di gas. Secondo le prime ricostruzioni, l'anziana avrebbe avrebbe acceso una stufa a pellet per scaldare l'appartamento all'interno del quale si trovava insieme alla sorelle 82enne. Nessuna delle due, tuttavia, si sarebbe accorta del malfunzionamento della stufa e della fuoriuscita di gas, essendo il monossido di carbonio inodore e incolore. 

A dare l'allarme è stata la figlia della vittima che, dopo aver più volte telefonato alla madre senza ricevere risposta, ha allertato il 118. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco, i quali hanno messo in sicurezza l'area permettendo così ai volontari della Pubblica assistenza di Porto Azzurro e a quelli della Pubblica assistenza di Capoliveri di procedere con le operazioni di soccorso. Purtroppo, però, per la 72enne non c'è stato più niente da fare, mentre la sorella, ancora in vita ma in gravi condizioni, è stata portata con l'elisoccorso all'ospedale di Grosseto. Sul luogo dell'incidente si sono portati anche i carabinieri per le indagini del caso, mentre alcuni volontari sono dovuti ricorrere alle cure ospedaliere per lievi intossicazioni.

(foto Facebook Pubblica assistenza di Capoliveri)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento