rotate-mobile
Cronaca

Isola d'Elba, la denuncia di Legambiente: "Motocross lungo il cammino della Rada, il sindaco intervenga"

L'associazione ambientalista: "Occorre interdire il transito a questi mezzi che rischiano di deturpare le strade"

Legambiente Arcipelago Toscano denuncia il continuo transito di moto da cross lungo il Cammino della Rada a Portoferraio (isola d'Elba), in particolare nel tratto che da San Giovanni arriva fino alla Villa Romana delle Grotte. L'associazione ambientalista, viste le tante segnalazioni dei cittadini e dal momento che i motociclisti sembrano intenzionati a continuare a passare su quella strada, ha scritto al sindaco Angelo Zini chiedendo un suo pronto intervento: "La sua amministrazione, grazie anche al fattivo impegno dell'assessore Idilio Pisani, si sta interessando dell'attuazione del progetto del Cammino della Rada. È del tutto evidente che un percorso con tali caratteristiche, che prevede una sua valorizzazione attraverso un turismo lento e di tipo naturalistico e culturale, è incompatibile con il passaggio di mezzi motorizzati e che il consentirlo inficerebbe il progetto stesso". 

Cammino della rada panoramica. Volterraio-2

Legambiente chiede quindi al sindaco di Portoferraio "quale sia l'attuale classificazioni dei sentieri interessati dal Cammino della Rada e se l'amministrazione intenda modificare tale classificazione nel caso consenta il transito di mezzi motorizzati lungo la sentieristica". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola d'Elba, la denuncia di Legambiente: "Motocross lungo il cammino della Rada, il sindaco intervenga"

LivornoToday è in caricamento