rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Portoferraio

Isola d'Elba, argini di sabbia abusivi a protezione degli stabilimenti balneari dalle mareggiate: quattro denunciati

La scoperta, in località Marina di Campo, Seccheto e Capoliveri, da parte della guardia costiera. I titolari delle strutture hanno ricevuto multe per 12mila euro

Hanno usato la sabbia presente davanti ai loro stabilimenti per creare delle vere e proprie maxi dune e riparare così i propri locali dalle mareggiate. Un'operazione però illecita, scoperta dalla guarda costiera di Portoferraio sotto il coordinamento della capitaneria di porto, che ha portato alla denuncia di quattro persone e all'elevazione di multe per 12mila euro. In totale erano stati utilizzati 3mila metri cubi, in località Marina di Campo, Seccheto e Capoliveri, in spregio alle normative paesaggistiche, ambientali e del codice della navigazione.

dune sabbia1

"Si tratta - fa sapere la guardia costiera - di un fenomeno di abuso e illecito uso del demanio marittimo, da parte di soggetti privati, che con queste opere contribuiscono ad accentuare l'erosione costiera effetto delle attività antropiche e dell'innalzamento del livello mare causato dai cambiamenti climatici. I titolari degli stabilimenti balneari o delle strutture turistico-ricettive erano stati autorizzati dai propri Comuni ad effettuare, nel corso della passata stagione estiva, esclusivamente operazioni di manutenzione, livellamento (spargimento e ridistribuzione) e pulizia del tratto di spiaggia oggetto di concessione. Una non corretta movimentazione dei sedimenti e della sabbia per la realizzazione dei cosiddetti argini invernali di protezione, indurrebbe invece conseguenze fortemente negative per la dinamica della costa in termini di erosione e di resistenza alle mareggiate". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Isola d'Elba, argini di sabbia abusivi a protezione degli stabilimenti balneari dalle mareggiate: quattro denunciati

LivornoToday è in caricamento