Alp, presidio dei lavoratori davanti all'Autorità portuale: "Preoccupati per il nostro futuro"

La denuncia di Filt-Cgil: "Questi dipendenti non meritano di essere trattati come fantasmi. Esigiamo delle risposte"

A partire dalle 14.30 di oggi, mercoledì 19 febbraio, i lavoratori di Alp effettueranno un presidio davanti a Palazzo Rosciano, sede dell'Autorità Portuale. I dipendenti, come sottolineato dalla Filt-Cgil, stanno vivendo una difficile situazione dal momento che i turni di lavoro continuano a diminuire e, di conseguenza, gli stipendi sono sempre più magri. "I dipententi Alp - il commento di Giuseppe Gucciardo, segretario generale Filt-Cgil di Livorno - non possono esser trattati come fantasmi, meritano rispetto e soprattutto risposte concrete per risolvere la loro crisi. Purtroppo in porto è iniziata una guerra tra le varie imprese che operano nello scalo, una guerra fatta di tagli sul costo del lavoro e non rispetto delle regole. La notizia del rinvio a giudizio dei vertici dell'Autorità portuale - conclude il sindacato - non fa altro che aumentare le nostre preoccupazioni: il timore è che la situazione all'interno del nostro porto diventi infatti sempre più critica". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Fase 2 Toscana: le linee guida stabilimenti balneari, campeggi, parchi di divertimento e ristoranti. L'ordinanza della Regione

  • Romito, grave 15enne livornese recuperato in mare dopo caduta dagli scogli

  • Stabilimenti balneari, le tariffe 2020: quanto costa l'estate "sui bagni" tra abbonamenti, ombrelloni, lettini e cabine

  • Bagni Pancaldi, la protesta dei clienti: "Ricattati di perdere il posto in caso di mancato rinnovo"

  • Pronto Soccorso, accessi per storte e "troppo sole". Medici stremati: "Non siamo più i vostri eroi?"

  • Bagni Fiume, apertura il 20 giugno con ingressi giornalieri: "I vecchi abbonati possono riconfermare cabina e ombrellone per il 2021"

Torna su
LivornoToday è in caricamento