rotate-mobile
Sabato, 26 Novembre 2022
Cronaca

Darsena Vecchia, la Finanza scopre 8 lavoratori in nero di cui tre clandestini e un minorenne

Le fiamme gialle: "Nella banchina abbiamo riscontrato un forte degrado e per questo è stata avvista l'Asl"

Otto lavoratori in nero sono stati scoperti dalla guardia di finanza alla Darsena vecchia di Livorno. Al momento del loro arrivo, le fiamme gialle hanno hanno rilevato la presenza di varie persone intente a lavorare sia a bordo di alcuni pescherecci che sull'adiacente banchina, intenti a smagliare le reti dopo la battuta di pesca. Al termine dell'attività è stato accertato che dei quindici lavoratori identificati al momento dell'intervento, ben otto non avevano un regolare contratto. Inoltre tre di essi sono risultati essere clandestini ed un altro a seguito di identificazione è risultato essere minorenne.

"Nella banchina - fa sapere la Finanza - abbiamo riscontrato un ambiente di forte degrado, pericoloso sia per i lavoratori che per gli utenti del locale mercato del pesce, pertanto è stato avvisato l'Ufficio igiene e sicurezza dell'Asl al fine di avviare le verifiche di competenza". 

Questa attività testimonia la trasversalità e completezza dell'azione delle fiamme gialle a tutela dei lavoratori e delle regole, stavolta anche mediante la efficace sinergia tra il comparto aeronavale del Roan di Livorno, retto dal colonnello Emiliano Rampini, e i colleghi dei reparti territoriali del comando provinciale, comandato dal colonnello Cesare Antuofermo, coordinati entrambe dal comando regionale del neo-insediato generale Giuseppe Magliocco. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Darsena Vecchia, la Finanza scopre 8 lavoratori in nero di cui tre clandestini e un minorenne

LivornoToday è in caricamento