rotate-mobile
Cronaca

Basket | Libertas Livorno, il bicchiere mezzo pieno di Andreazza: "Cividale superiore, ma i ragazzi hanno dato tutto"

Il coach amaranto al termine della sconfitta in gara 3 che è valsa l'eliminazione dai quarti di finale dei playoff di serie b: "Adesso abbiamo un mese di vantaggio per programmare la prossima stagione"

Nessun rimpianto. Perché oggettivamente, in questa serie playoff così come nella regular season, di più non si poteva fare. A maggior ragione subentrando in corsa con una squadra già allestita. E, soprattutto, in una stagione condizionata dalle troppe avversità. Ecco perché il coach amaranto Marco Andreazza, da buon veneto, vede "il bicchiere mezzo pieno" e analizza con lucidità il cammino della Libertas, interrotto dalla corazzata Cividale con un secco 3-0 che ben spiega la differenza tra le due squadre. "Per vincere i campionati servono tante componenti – dice Andreazza –, compreso un pizzico di fortuna che noi quest'anno non abbiamo certo avuto. La Gesteco è squadra programmata per andare in serie A2, ma sono orgoglioso dei ragazzi che hanno dato tutto senza mai arrendersi. I passivi potevano essere inferiori, tuttavia non posso rimproverare niente alla squadra che ho voluto ringraziare nel timeout chiesto a 20" dalla fine".

Libertas Livorno - Gesteco Cividale 66-82: amaranto eliminati, ma al Modigliani è comunque festa 

È già tempo di guardare oltre e programmare la prossima annata. "Abbiamo il vantaggio di un mese rispetto a chi finirà la stagione a giugno inoltrato – continua Andreazza – e abbiamo una società ambiziosa che vuole migliorarsi. Dovremo fare le nostre valutazioni, con calma ma neppure troppo. Ci sono giocatori con contratti in essere, altri in scadenza e giovani che ci hanno dato una grossa mano soprattutto nei momenti difficili. Tutte situazioni che affronteremo per allestire una squadra all'altezza del prossimo campionato".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket | Libertas Livorno, il bicchiere mezzo pieno di Andreazza: "Cividale superiore, ma i ragazzi hanno dato tutto"

LivornoToday è in caricamento