rotate-mobile
Domenica, 29 Gennaio 2023
LAVORO / Picchianti / Via Firenze

Mt Logistica, 25 licenziamenti effettivi dal 20 dicembre: tensioni nel piazzale della Bertani Trasporti

L'azienda conferma il benservito ai lavoratori ma in via Firenze arrivano i dipendenti della Bertani per sostituire il personale in appalto e parte il blocco. I sindacati: "Non è giusto che a pagare siano sempre i lavoratori"

Una guerra tra poveri. Nella quale, a rimetterci, come sempre sono i lavoratori. In questo caso quei venticinque della MT Logistica che, da lunedì 20 dicembre, si troveranno senza lavoro, licenziati dalla società che opera in appalto nella movimentazione auto per conto della Bertani Trasporti nei piazzali di via Firenze. Dove, fin dalla mattina di ieri venerdì 17 dicembre, sono scoppiati disordini e blocchi per i quali si è reso necessario l'intervento delle forze dell'ordine, con pattuglie dei carabinieri e volanti della polizia.

Licenziamenti Mt, due mesi e mezzo per salvare 25 posti. Cgil: "Complicato, ma c'è uno spiraglio" 

La situazione, già drammatica per 25 persone che per due mesi hanno sperato invano in una soluzione positiva per il loro futuro, è stata infatti ulteriormente esasperata dalla decisione della società appaltante, la Bertani appunto, di inviare personale proprio in sostituzione di quello in appalto prima della fine della scadenza formale del contratto con MT. Una scelta che ha provocato la reazione dei lavoratori in licenziamento i quali sono rimasti in presidio tutta la giornata con la ferma intenzione di rimanerci fino a lunedì prossimo, quando i licenziamenti diventeranno effettivi. 

bertani mt logistica-2

Dura la reazione dei sindacati, con il segretario provinciale della Filt-Cgil, Giuseppe Gucciardo, che giudica "inaccettabile la posizione di MT dopo i sacrifici dei lavoratori" e si appella a Bertani "affinché faccia la propria parte per modificare e dunque rendere più sostenibile l'appalto con Mt Logistica. Non è giusto che siano sempre i lavoratori a pagare o che essi siano portati ad accettare condizioni di lavoro non dignitose pur di mantenere il proprio posto".

Ancora più decisa la posizione dell'Unione sindacale di base: "Per risolvere questa vertenza una volta per tutte non c'è altra strada che mettere in discussione tutto il sistema degli appalti creato e voluto negli anni sui quei piazzali. Un sistema marcio che è servito solo ad aumentare i profitti risparmiando su tasse, salari e sicurezza dei lavoratori. Le istituzioni intervenute finora si sono ben guardate da prendere una posizione chiara in tal senso. Lunedì saremo presenti per sostenere ancora una volta questa importante vertenza".

Nella pagina successiva i comunicati integrali a firma del segretario Filt Cgil, Giuseppe Gucciardo, e quello di Usb Livorno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mt Logistica, 25 licenziamenti effettivi dal 20 dicembre: tensioni nel piazzale della Bertani Trasporti

LivornoToday è in caricamento