Liliana Segre al sindaco di Cecina: "Un onore diventare vostra concittadina"

Samuele Lippi aveva proposto la cittadinanza per la senatrice dopo le minacce di morte e i numerosi insulti che le erano stati rivolti tramite social

"Un onore per me diventare vostra concittadina". Queste le parole di Liliana Segre in risposta al sindaco di Cecina Samuele Lippi che ha proposto di conferire la cittadinanza onoraria alla senatrice in seguito alle minacce di morte ricevute e agli insulti antisemiti che le sono stati rivolti tramite i social. "Dobbiamo tenere alti i valori di uguaglianza e antirazzismo" aveva sottolineato Lippi nel commentare la proposta che verrà discussa nel prossimo consiglio comunale. Il primo cittadino, con una toccante lettera, aveva invitato la Segre a presenziare alla seduta pur consapevole dei suoi moltissimi impegni istituzionali: "Per noi sarebbe un onore avere qui la sua presenza". Invito però che è stato declinato dall'attivista a causa dei suoi numerosi appuntamenti già in programma. 

Anche Livorno propone la cittadinanza onoraria alla Segre

La lettera del sindaco di Cecina a Liliana Segre: "Grazie per i valori che porta avanti"

Lippi, nel motivare le scelte che lo hanno portato a chiedere la cittadinanza onoraria alla Segre, ha voluto scrivere una lettera direttamente alla senatrice: "Nutro profonda stima e ammirazione - le sue parole - per la sua vita, ma soprattutto per la perseveranza nel portare testimonianza di quella che è una delle pagine più buie della nostra storia. Come sindaco e come amministrazione comunale riteniamo doveroso fare di tutto per 'schierarsi', per manifestare anche simbolicamente da che parte è giusto stare. E lo vorremmo fare concedendole la cittadinanza onoraria, segno di riconoscimento per tutto quello che ha fatto per Cecina, per la Toscana, per l’intero Paese. E saremo lieti di invitarla nella sala che ospita le sedute del Consiglio Comunale per darle tale riconoscimento". 

La risposta della Segre a Lippi: "Un onore ricevere la cittadinanza, siete una bella terra"

Sulla propria pagina Facebook, il sindaco ha pubblicato la risposta ricevuta direttamente dalla senatrice: "La proposta della sua amministrazione mi onora. Sarà per me motivo d’orgoglio diventare vostra concittadina onoraria. Temo tuttavia di non potervi raggiungere personalmente visto che la geografia non aiuta. Mi farebbe piacere a tal proposito inviarvi un saluto ed il mio più profondo ringraziamento. Ma che bella terra". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le cinque migliori pizzerie di Livorno

  • Bello FiGo: "Concerto annullato per paura? Fake news, questi poveracci non hanno soldi per pagarmi"

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Rosignano Marittimo, palestra evade il fisco per 300mila euro

  • Serie B, Livorno-Entella 4-4: partita folle al Picchi, suicidio amaranto

  • Toscana Pride 2020, a Livorno il 20 giugno sfila l'orgoglio Lgbtqia+: "Dobbiamo vivere come persone libere"

Torna su
LivornoToday è in caricamento