Lite e accoltellamento sul viale Italia, denunciati in due per lesioni aggravate

Individuato anche il secondo uomo fuggito dopo la colluttazione sul lungomare: anch'egli ferito, è accusato al pari del rivale

È stato individuato dai carabinieri del Nucleo operativo radiomobile anche il secondo uomo protagonista della furibonda lite scoppiata sabato sera 27 luglio sul viale Italia e sfociata in una rissa con accoltellamento proprio sul lungomare di Livorno. Si tratta di un tunisino di 39 anni che, nonostante le ferite riportate nella colluttazione con il rivale (ferite giudicate poi guaribili in 14 giorni, ndr), era fuggito dopo aver rifilato alcune le coltellate a un connazionale 37enne, soccorso poi sul posto dai volontari della Svs. Entrambi gli uomini dovranno rispondere di lesioni aggravate perché, stando a quanto ricostruito dai militari dell'arma, non ci sarebbero una vittima e un carnefice, ma verosimilmente i due sarebbero coresponsabili di quanto accaduto.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Tentato omicidio al moletto Nazario Sauro: accoltellato 32enne

Secondo la ricostruzione dei carabinieri del Nor, guidati dal tenente Marco Saccà, i due tunisini avrebbero iniziato a colpirsi reciprocamente con pugni e testate dopo una lite scoppiata fuori dal ristorante dove erano in corso i festeggiamenti per il matrimonio di un loro connazionale. Una rissa ulteriormente degenerata quando è saltato fuori un coltello la cui proprietà non è stata attribuita a nessuno dei due contendenti nonostante sia stato accertato come entrambi ne abbiano fatto uso per prevalere sul rivale. Motivo per cui, alla fine, i due sono stati denunciati per lesioni aggravate dall'utilizzo di arma da taglio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Livorno, morto il primo paziente risultato positivo al Covid-19: aveva 55 anni, era ricoverato da 25 giorni

  • Coronavirus Livorno, file ordinate ai supermercati e spesa a domicilio: ecco i negozi che consegnano a casa

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus: 12 nuovi positivi a Livorno, 224 in Toscana. Il bollettino di venerdì 27 marzo

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Coronavirus: nono decesso e 22 nuovi casi positivi tra Livorno e provincia, 238 in Toscana. Il bollettino di martedì 24 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento