Sorgente: "Livorno capitale della cultura non è uno spot elettorale"

La vicesindaco risponde con fermezza a Futuro: "I 500mila euro sono reali, così come il bando e il progetto"

La candidata sindaco dei Cinquestelle Stella Sorgente risponde con forza a chi ha accusato la giunta di fare "campagna elettorale" con la decisione di proporre Livorno come Capitale della Cultura europea. Nel mirino della vicesindaco il duo Cepparello – Raspanti di Futuro che alle prossime elezioni appoggeranno il candidato del centrosinistra Luca Salvetti: "Il Consiglio comunale ha approvato il rendiconto, l'atto col quale si libera l'avanzo di amministrazione che abbiamo prodotto ed è pari a 1,4 milioni di euro. Un voto che mi permette di rispondere con forza ulteriore alla inopportuna uscita polemica  di Futuro, nella quale sostengono che i 500mila euro richiamati nell'avviso pubblico del Comune per progetti e idee legate a Livorno a capitale italiana della cultura sarebbero 'una promessa elettorale'. La giunta - continua la Sorgente - ha espresso un chiaro indirizzo politico: candidare Livorno a Capitale italiana della cultura 2021 e, al termine della prima fase di confronto con gli attori principali del sistema livornese e la cittadinanza, ha deciso di chiedere agli uffici di creare un percorso di raccolta dei progetti elaborati da chiunque possa arricchire questo percorso – associazioni, imprese, cittadini – indicando di voler destinare allo scopo 500mila euro dell'avanzo di amministrazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La vicesindaco poi tira in ballo Salvetti: "Con questa uscita la lista Futuro vorrebbe forse mettere le mani avanti e far sapere alla cittadinanza che, in caso di vittoria del loro candidato, quei 500mila euro dell'avanzo di amministrazione non vorrebbero investirli per Livorno Capitale della Cultura? A questo punto vorrei capire da Luca Salvetti quanto vorrebbe investire su questo progetto visto che era già uscito criticando il fatto che noi vi avessimo investito 'solo 40mila euro'. Adesso che noi invece proponiamo questa ulteriore cifra importante, vorremmo capire come mai non vada bene nemmeno così: 40mila erano poco, 500mila sono troppe?". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, è morto Paolo D’Ercole: ex portiere di calcio e dipendente Aamps, aveva 69 anni

  • Coronavirus, un morto a Cecina e 35 nuovi casi tra Livorno e provincia: il bollettino di lunedì 30 marzo

  • Coronavirus, lo studio: Toscana ultima regione italiana a fermare la diffusione dei contagi

  • Coronavirus, tre morti e 16 nuovi positivi tra Livorno e provincia: il bollettino di domenica 29 marzo

  • Dall'alluvione alla lotta contro il Coronavirus: nel video "La forza di Livorno" si racconta come lotta la città

  • Coronavirus Toscana, tre morti a Livorno tra i 21 decessi in Toscana: il bollettino di sabato 28 marzo

Torna su
LivornoToday è in caricamento