rotate-mobile
Cronaca

Settimana Velica Internazionale 2024, appuntamento dal 19 al 28 aprile: in programma regate, concerti, esposizioni, eventi

Presentata l'edizione 2024. Il capitano di Vascello Gian Carlo Fabiano: "L'ambizione è superare i 600 regatanti dell'anno passato"

Dieci giorni di regate ma anche di concerti, esposizioni ed eventi in generale che animeranno Livorno e iol lungomare. Con l'ambizione di portare in città oltre i seicento regatanti della passata edizione e coinvolgere un numero sempre maggiore di persone. È questo l'ambizioso obiettivo della Settimana Velica Internazionale che tornerà dal 19 al 28 aprile 2024 con una serie di novità che daranno ancor più lustro alla manifestazione. A presentare il tradizionale appuntamento al Circolo Ufficiali della Marina Militare di Roma "Caio Duilio" è stato venerdì scorso 10 novembre il capitano di fregata Simone Giusti, Capo Ufficio Regate dell'Accademia Navale, insieme al capitano di vascello Giuseppe Cannità, Capo Ufficio Vela dello Stato Maggiore della Marina, al dottor Andrea Leonardi, presidente della II zona FIV e al dottor Fabrizio Gagliardi, presidente di UVAI.

Il capitano di vascello Gian Carlo Fabiano, direttore agli Studi dell'Accademia Navale, ha quindi presentato la Settimana Velica Internazionale come un'importante manifestazione sportiva della Toscana, che racchiude un elevato numero di classi di regata, sia di tipo derive che d'altura. "L'ambizione è quella di superare i 600 regatanti dello scorso anno, proponendo classi di imbarcazioni per tutti". Al momento hanno confermato la tappa labronica del campionato nazionale di classe i J24, i flying junior, gli o'pen skiff, i fireball e i wing foil, che si daranno battaglia lungo i 10 km di costa che vanno da Livorno a Castiglioncello. Inoltre la classe Tridente 16 riproporrà la "Naval Academies Regatta" (NAR), organizzata dall'Accademia Navale di Livorno, che lo scorso anno ha visto coinvolte 24 nazioni provenienti da 4 diversi continenti e nel 2024 rientrerà nel campionato nazionale di classe.

Il comandante Fabiano ha poi evidenziato che la SVI non è solo vela. È infatti un condensato di eventi sociali e culturali lungo tutto il litorale: concerti, esposizioni fotografiche, il concorso artistico "Il mare e le vele", il raduno di auto storiche, l'esposizione di Vespe Piaggio, i laboratori di arte marinaresca e tanto altro, senza dimenticare le vele d'epoca e classiche della Marina che, in tale contesto, inaugurano l'inizio delle attività addestrative a favore dei futuri Ufficiali.

Come ha precisato il dottor Andrea Mazzoni, Presidente del Comitato dei circoli velici livornesi, la settimana velica internazionale, grazie all'azione sinergica dei 10 Circoli velici livornesi che, per una decina di giorni, si adoperano nell'organizzazione della manifestazione sportiva, offre la possibilità di approcciare il mondo della vela a qualsiasi livello, confermando anche le classi hansa 303 e mr 2.4, particolarmente adatte alle persone con disabilità e che rendono veramente inclusivo lo sport della vela.

Durante la conferenza è stato dato ampio spazio al professor Gian Luca Conti, Presidente dello Yacht Club Livorno, che ha illustrato, nel dettaglio, la Regata della Accademia Navale (RAN 630), la regata d'altura più lunga del Mediterraneo: 630 miglia sulla rotta Livorno – Porto Cervo – Capri – Livorno, percorsa in senso orario o antiorario a seconda delle condizioni meteorologiche. La prova è valida, con coefficiente 3, per il campionato italiano offshore dell'Unione Italiana Vela d'Altura (UVAI) ed è organizzata sotto l'egida della Federazione Italiana Vela (FIV). Nel 2024 la regata partirà il 24 aprile, fra il calar del sole e il plenilunio, con tempo limite per l'arrivo le ore 12:30 del 1 maggio. Nell'ambito della competizione, fra gli equipaggi militari, è messo in palio il Trofeo MOVM Saverio Marotta, che viene assegnato all'imbarcazione prima classificata.

La RAN 630, conferma il Professor Conti, "ringraziando il main sponsor Officine Gullo, aderisce ai principi etici per la tutela del mare promossi dalla Charta Smeralda di One Ocean Foundation, sustainability partner della regata".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimana Velica Internazionale 2024, appuntamento dal 19 al 28 aprile: in programma regate, concerti, esposizioni, eventi

LivornoToday è in caricamento