rotate-mobile
Martedì, 6 Giugno 2023
Cronaca Repubblica / Piazza della Repubblica

Litiga e fa a botte in piazza della Repubblica, poi dà in escandescenze in questura: trentenne in ospedale

L'uomo è rimasto ferito alla testa e accompagnato in ospedale dopo aver creato problemi negli uffici di viale Boccaccio

Si trovavano in piazza della Repubblica in compagnia delle rispettive compagne quando, sembra per una questione irrisolta di soldi, hanno iniziato a discutere animatamente. Dalle parole, tuttavia, in poco tempo si è passati ai fatti e i due uomini, entrambi di origine tunisina di circa 30 anni, hanno iniziato a picchiarsi con uno dei due che è caduto poi a terra riportando una ferita alla testa. II tutto, nel pieno pomeriggio di ieri, lunedì 15 maggio, quando erano da poco passate le 15. 

I presenti hanno subito richiesto l'intervento della polizia preoccupati che la situazione potesse ulteriormente degenerare e gli agenti giunti sul posto, con molta fatica, sono riusciti a riportare la calma e a identificare i due litiganti. Rifiutate le cure mediche ed accompagnati entrambi in questura per ulteriori accertamenti, uno dei due contendenti avrebbe iniziato a dare in escandescenza sbattendo più volte la testa contro una porta degli uffici di viale Boccaccio. Riportato poi l'uomo alla calma, i poliziotti hanno quindi richiesto l'intervento del 118 che ha inviato sul posto un'ambulanza dell'Svs per il trasporto in ospedale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Litiga e fa a botte in piazza della Repubblica, poi dà in escandescenze in questura: trentenne in ospedale

LivornoToday è in caricamento