Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Polizia Livorno, rimpatriati tre cittadini stranieri: uno di loro era stato condannato per omicidio

Imponente attività di prevenzione contro l'immigrazione clandestina

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di LivornoToday

Nei giorni scorsi l’Ufficio Immigrazione della questura di Livorno ha eseguito tre allontanamenti dal territorio nazionale, di cui un rimpatrio e due espulsioni. Nel primo caso un cittadino tunisino, classe 1992, è stato espulso dal territorio nazionale e accompagnato dal personale della Questura per essere imbarcato al porto di Genova su unità navale mediante per la consegna alla polizia tunisina  presente a bordo della stessa. Si è trattato di un cittadino già in carcere per essere stato condannato dal Tribunale di Pisa per traffico illecito di sostanze stupefacenti, numerose rapine, istigazione a delinquere, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia. 

Il secondo caso riguarda due cittadini stranieri di nazionalità marocchina ed egiziana ritenuti di notevole pericolosità sociale. Entrambi sono stati accompagnati al Centro di permanenza per i rimpatri di Palazzo San Gervasio (PZ). In particolare, il primo risultava scarcerato a seguito di espiazione della pena prevista con sentenza di condanna per il grave delitto di omicidio, nonché denunciato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti, danneggiamento e furto aggravato. Il secondo aveva precedenti di polizia e penali per violenza, minaccia e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento, getto pericoloso di cose e maltrattamenti in famiglia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polizia Livorno, rimpatriati tre cittadini stranieri: uno di loro era stato condannato per omicidio
LivornoToday è in caricamento