rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Livorno a un passo dalla serie D, sindaco e tifosi già in festa: "Una soddisfazione per tutta la città". Lucarelli: "Ci hanno ridato il nostro"

La società, al momento, non commenta la notizia, attendendo l'ufficialità della promozione da parte della Lega Nazionale Dilettanti

Il Livorno è ad un passo dalla serie D. Il tribunale federale territoriale, nella giornata di ieri, mercoledì 10 agosto, ha infatti sancito la retrocessione all'ultimo posto della poule promozione del Figline,riconoscendone il comportamento illecito, con il Livorno quindi promosso da secondo nel gironcino a a tre. Per l'ufficialità che decreterà il salto di categoria degli amaranto, al netto di eventuali ricorsi, si attende adesso soltanto la nota della Lega Nazionale Dilettanti. Motivo per cui, se i tifosi non hanno esitato a esultare fin da subito, il presidente Toccafondi ha preferito non commentare la notizia, affidando ad un breve comunicato la posizione della società: "L'Unione Sportiva Livorno 1915 - si legge in un nota ufficiale diffusa dal club amaranto - prende atto della decisione del Tribunale federale territoriale, con la quale è stata irrogata nei confronti dell'Asd Figline 1965 la sanzione dell'«ultimo posto nella poule promozione con revoca della promozione in serie D», assunta nella giornata odierna, immediatamente esecutiva, e attende le conseguenti determinazioni delle autorità competenti".

Salvetti: "Una grande soddisfazione per tutta la città"

Pubblica soddisfazione, invece, è stata espressa dal sindaco Luca Salvetti, che, attraverso i propri canali social, ha ripercorso l'ultimo, tormentato periodo della Livorno calcistica: "14 mesi fa i tifosi in piazza esasperati per l'A.S. Livorno allo sbando - ha scritto -. 13 mesi fa il no dell'amministrazione all'utilizzo dello stadio Armando Picchi. 12 mesi l'ok ottenuto dalla Federazione per il titolo sportivo consegnato al sindaco.12 mesi fa il percorso di costruzione della nuova società con la scelta di Toccafondi. 11 mesi fa il nuovo entusiasmo della tifoseria amaranto. 4 mesi fa l'eccellenza vinta senza però la promozione che doveva passare da ulteriori spareggi. 2 mesi fa i play off maledetti tra combine, errori e occasioni perse. Oggi l'attesa per il pronunciamento della giustizia sportiva. Ora - ha infine aggiunto - l'ufficialità, il Livorno è in serie D. Una grande soddisfazione per tutta la città che è ripartita con orgoglio e senso di appartenenza".

Lucarelli: "Quella amaranto la stella più bella, ci è stato dato il nostro"

Gioia espressa anche da Cristiano Lucarelli sul proprio profilo Instagram: "Stasera, nella serata di San Lorenzo, l'unica vera stella che brillerà in cielo, la più bella in assoluto, come sempre e per sempre, è quella Amaranto - ha scritto accompagnando al post un video della tifoseria livornese a Pomezia -. Sia chiaro c'hanno dato il nostro, nessun favore è stato fatto, ma complimenti al Comitato regionale Toscano".

Le notizie dal campo, vittoria per 2-1 in amichevole contro l'Athletic Carpi

Intanto, dal campo, giungono buone indicazioni. La formazione di Collacchioni, dopo gli impegni dei giorni scorsi contro la Primavera della Fiorentina (vittoria per 1-0) e Cittadella Vis Modena (pareggio per 1-1), ha superato per 2-1 l'Athletic Carpi, formazione di serie D, nell'allenamento congiunto disputatosi mercoledì 10 agosto a Fiumalbo. Gli amaranto, scesi in campo ancora una volta con il 3-4-3, si sono portati sul doppio vantaggio nel corso del primo tempo grazie alle reti di Rossi e Pecchia, mentre nella ripresa, complice un inevitabile calo di attenzione dovuto alle notizie arrivate da Coverciano circa il processo al Figline, hanno subìto la rete che ha permesso ai biancorossi di accorciare le distanze.

Livorno Athletic Carpi-2
(foto Antonella Romanacci)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Livorno a un passo dalla serie D, sindaco e tifosi già in festa: "Una soddisfazione per tutta la città". Lucarelli: "Ci hanno ridato il nostro"

LivornoToday è in caricamento