rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Collesalvetti

Magna, la denuncia della Fiom: "Delegata non firma il contratto sindacale e viene spostata di reparto"

Il sindacato: "Appare pertanto palese che l'azienda abbia voluto demansionare e discriminare la lavoratrice a causa del ruolo sindacale che svolge"

Fiom Livorno ha denunciato un fatto grave avvenuto, secondo quanto ricostruito, all'interno dell'azienda Magna di Guasticce dove "una rappresentante sindacale è stata spostata di reparto in maniera del tutto arbitraria ed illegittima". Alla base di questa decisione sembra ci sia, come sostenuto dal sindacato, la mancata volontà da parte della donna di firmare il contratto di solidarietà: "Guarda caso pochi giorni dopo il suo rifiuto è stata 'trasaferita' senza nessuna motivazione scritta, quindi tale cambio di reparto e mansione è da ritenersi nullo".

"Peraltro - conclude la Fiom -, non si rilevano modifiche degli assetti organizzativi aziendali che potevano incidere sulla relativa posizione della lavoratrice. Appare pertanto palese che l'azienda abbia voluto demansionare e discriminare la lavoratrice a causa del ruolo sindacale che svolge all'interno dello stabilimento. Invitiamo l'azienda a riassegnare la lavoratrice alle 'vecchie' mansioni di originaria adibizione". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Magna, la denuncia della Fiom: "Delegata non firma il contratto sindacale e viene spostata di reparto"

LivornoToday è in caricamento