rotate-mobile
Mercoledì, 28 Settembre 2022
Cronaca

Maltempo in Toscana, è stato di emergenza: la conta dei danni dopo i nubifragi di ieri. Giani: "Subito i risarcimenti"

Due vittime e una ventina di feriti il tragico bilancio umano della giornata di ieri quando nubifragi e raffiche di vento a 140 km/h hanno devastato la costa prima di interessare le aree interne della regione. Il governatore: "Cordoglio unanime, danni ingenti su tutto il territorio"

Due vittime, una ventina di feriti e almeno un centinaio di persone evacuate dalla proprie case. È il drammatico bilancio umano del maltempo che, dalle 10 di ieri giovedì 18 agosto, si è abbattuto sulla Toscana con violenti nubifragi e raffiche di vento fino a 140 chilometri orari che hanno devastato diverse aree della costa riversandosi poi nell'entroterra. Carrara, dove ha perso la vita una donna travolta da un albero, la provincia più colpita insieme a Lucca, anch'essa in lutto per il decesso di un uomo. Ma sono tutte le province, Livorno compresa, a fare la conta dei danni tra smottamenti stradali, alberi divelti, edifici e strutture pubbliche e private rovinate. Oltre a quelli dei privati cittadini, tra auto distrutte e cantine allagate, fino agli stabilimenti balneari, tra le attività più colpite dal maltempo. 

Maltempo, Toscana in ginocchio: due morti, molti feriti, case evacuate e milioni di euro di danni. Foto e Video

Giani: "Evento non prevedibile, censimento dei danni per chiedere lo stato di emergenza nazionale"

Unanime il cordoglio di un'intera regione ferita, espresso dal presidente Giani in una conferenza stampa insieme al sindaco di Carrara Serena Arrighi. Quindi ll'annuncio dello stato si emergenza per tutte le province e la spiegazione dell'evento: "Si è trattato - ha spiegato -  di un evento straordinario, non prevedibile: un 'downburst' , questo il termine tecnico, collegato al passaggio del fronte temporalesco si è originato nella zona di San Vincenzo, quindi nella bassa provincia livornese, e ha poi seguito l'andamento della costa fino alle Alpi Apuane,  spostandosi poi verso l'interno  fin oltre Firenze e in prossimità di Arezzo. L'evento avverso e  le fortissime raffiche di vento che ha prodotto hanno causato soprattutto la caduta di alberi, di qui i due morti e i numerosi feriti e i danni molto ingenti su tutto il territorio”. 

"Con lo stato di emergenza regionale - ha infine aggiunto Giani - sarà più semplice ottenere i risarcimenti, ma ho subito contattato il direttore della protezione civile nazionale Fabrizio Curcio: già nei prossimi giorni arriveranno da Roma gli ispettori che coadiuveranno la protezione civile regionale nell'effettuare il censimento dei danni al fine di poter richiedere lo stato di emergenza nazionale, ipotesi sulla quale ho riscontrato un atteggiamento favorevole".

Nubifragio su Livorno, danni e disagi in città

Livorno, oltre 50 interventi del Comune per danni al verde urbano

A Livorno, la Protezione civile comunale e i tecnici dell'ufficio Gestione Parchi e Verde pubblico sono stati impegnati tutta la giornata in sopralluoghi, interventi e transennamenti. "Oltre 50 - fanno sapere dal Comune -, gli interventi solo per quel che riguarda il verde urbano, particolarmente colpito dalla furia del temporale che è stato caratterizzato da raffiche improvvise di vento e mulinelli (vortici di vento) che hanno spezzato numerose alberature e provocato il distacco di rami". "I primi ad essere segnalati - si legge in una nora - sono stati gli alberi spezzati caduti in piazza Mazzini e in piazza Grande, e i rami presenti sulle carreggiate di via di Salviano e sulla rotatoria Boccaccio/Levante. Dai successivi controlli sono risultati altri alberi spezzati, soprattutto tamerici, ma anche alberi importanti come il cipresso monumentale danneggiato e una robinia crollata, entrambi a Villa Mimbelli". Controllati anche gli stabilimenti balneari, con i Lido e i Bagni Onde del Tirreno i più colpiti. I controlli proseguiranno anche nella mattinata di oggi, venerdì 19 agosto.

Per eventuali segnalazioni i cittadini possono contattare l'ufficio Verde pubblico al numero 0586 824.751. I tecnici del Comune consigliano comunque ai cittadini di non sostare sotto gli alberi, visto anche il possibile arrivo di nuovi temporali, stante l'allerta codice giallo diramata dalla Protezione civile regionale, che sarà in vigore fino alle ore 20 di stasera.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Maltempo in Toscana, è stato di emergenza: la conta dei danni dopo i nubifragi di ieri. Giani: "Subito i risarcimenti"

LivornoToday è in caricamento