Mancanza di personale, l'Asl risponde ai sindacati: "Effettuate 83 nuove assunzioni"

L'azienda sanitaria replica allo stato di agitazione proposto da Cgil, Cis, Uil Fpl, Fials, Nursind e Rsu: "Siamo comunque disponibili a un incontro"

"Asl non si è resa disponbile a un confronto riguardante il problema della grave mancanza di personale per garantire i servizi ospedalieri". Con questa accusa, Cgil, Cis, Uil Fpl, Fials, Nursind e Rsu avevano proclamato lo stato di agitazione all'inteno dell'azienda sanitaria "colpevole", secondo i sindacati, di aver interrotto il tavolo per le trattative. La risposta dell'Asl tuttavia non si è fatta attendere e, rispedendo al mittente le accuse, si è detta pronta a un incontro con le associazioni sindacali". 

Asl: "Mancanza di personale? Già effettuate 83 nuove assunzioni"

In una nota, l'azienda sanitaria ha risposto alle accuse che le sono state lanciate: "In merito alla questione del personale sollevata dai sindacati, l'Asl Toscana nord ovest conferma che rispetto al 31 dicembre 2018 sono in servizio 83 infermieri e operatori socio sanitari (Oss) in più, vista la necessità di coprire le uscite previste per la quota 100 ed il relativo smaltimento delle ferie e considerato l’aumento delle assenze lunghe e delle richieste di  aspettativa. L'azienda è comunque consapevole che sono presenti delle difficoltà oggettive ed è disponibile fin da subito ad un incontro con le organizzazioni sindacali, con la finalità di adottare soluzioni condivise, anche al fine di un sempre più omogeneo ed efficiente utilizzo delle risorse". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda poi la questione dei pagamenti agli infermieri che operano nei servizi di emergenza territoriale del 118, l’azienda conferma: "I fondi per gli incentivi regionali (360mila euro) né sono “spariti” né sono stati consegnati ad altri. Gli importi, infatti, sono stati stanziati e l’Asl ha sottoposto alle organizzazioni sindacali un accordo sulle modalità di distribuzione che è stato condiviso, a cui è seguita una richiesta degli elenchi del personale beneficiario al fine di una verifica puntuale. Sono state quindi effettuate alcune integrazioni sui nominativi e nel mese di luglio, come previsto nell’accordo con i sindacati, andranno in pagamento i compensi relativi al 2016 e 2017, mentre a settembre verranno erogati gli arretrati a partire dal 2009". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni regionali, il voto in Toscana: preferenze a candidati e liste

  • Rosignano, tromba d'aria scoperchia case e devasta il Circolo Canottieri: diversi feriti. Video

  • Scuola, vietato ammalarsi: il protocollo Covid "imprigiona" le famiglie. Le mamme: "Servono test più rapidi e meno invasivi"

  • Elezioni Toscana, la composizione del nuovo Consiglio regionale: al Pd 22 seggi, 9 alla Lega

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse a Livorno venerdì 25 settembre: previsti temporali, vento e mareggiate

  • Terremoto Livorno, cda dimissionario: i soci isolano Navarra, il futuro è un'incognita. E il presente una vergogna

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento