rotate-mobile
Cronaca

È morto Marcello Marziali, cinema e vernacolo in lutto: ne i "Delitti del BarLume" era il mitico Gino Rimediotti

Classe 1939, una vita passata nel mondo dello spettacolo. Ha recitato anche nel film Pinocchio di Garrone

Il cinema e il vernacolo livornese perdono una vera e propria figura di riferimento. A 84 anni infatti è morto  Marcello Marziali, uno degli attori teatrali più famosi della città e non solo grazie al personaggio di Gino Rimediotti ne i Delitti del BarLume. L'artista si è spento nella sera di ieri, giovedì 30 novembre, nella sua casa circondato dall'affetto dei suoi cari. Per chi volesse dargli l'ultimo saluto, la salma è al cimitero della Misericordia mentre domani si celebreranno i funerali nella parrocchia Madre Seton alle ore 15, con il servizio organizzato dalla Misericordia di Livorno. Marziali iniziò a recitare negli anni '80 nella compagnia di Beppe Orlandi "Li Sfollati" e da quel momento ha preso parte a tantissime commedie in vernacolo, ma non solo al fianco di grandi maestri come Giuseppe Pancaccini. 

È comparso anche nella pubblicità della celebre maionese Calvè e negli ultimi anni era diventato anche un volto noto della televisione e del cinema. Nel 2005 recitò ne "L'estate del mio primo bacio" di Carlo Virzì mentre recentemente aveva preso parte anche a Pinocchio di Garrone. Ma è prendendo parte fin dalla prima stagione ne "Delitti del BarLume" che è diventato un vero e proprio "personaggio". Nella fortunata serie televisiva ha interpretato il mitico Gino Rimediotti, uno dei quattro pensionati-detective clienti fissi del bar e che lo hanno fatto entrare nel cuore di tutti gli italiani. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

È morto Marcello Marziali, cinema e vernacolo in lutto: ne i "Delitti del BarLume" era il mitico Gino Rimediotti

LivornoToday è in caricamento