Cronaca

Stop all'obbligo delle mascherine all'aperto dal 28 giugno, la decisione del governo

Il Comitato tecnico scientifico aveva fornito due opzioni per l'abbandono del dispositivo di protezione individuale negli spazi aperti. Poi l’annuncio su Facebook del ministro Speranza

Stop all'obbligo delle mascherine all'aperto purché non vi siano affollamenti. Da quando? Dal 28 giugno. Ad annunciarlo è il ministro della Salute, Roberto Speranza, sulla nase di quanto emerso al termine della riunione con il Comitato tecnico scientifico (Cts), andata in scena lunedì 21 giugno alle 18.30, nella quale sono stati analizzati i dati Covid monitorati dalla cabina di regia. Dati che, con l'Italia tutta in zona bianca fatta eccezione della sola Valle d'Aosta (lo sarà dal prossimo lunedì), sono stati considerati confortanti, nonostante permangano alcune raccomandazioni.

Il Comitato tecnico scientifico al termine della riunione aveva dunque ipotizzato due date, 28 giugno o 5 luglio, e in tarda serata è arrivato l'annuncio su Fb del ministro Speranza: "Dal 28 giugno - ha scritto - superiamo l'obbligo di indossare le mascherine all'aperto in zona bianca, ma sempre nel rispetto delle indicazioni precauzionali stabilite dal Cts".  Nella nota del Cts viene infatti raccomandato che le persone portino sempre con sé la mascherina per poterla indossare ogni qualvolta si creino le condizioni, ovviamente al chiuso ma anche all'aperto nel caso si verifichino assembramenti o non sia possibile mantenere il distanziamento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stop all'obbligo delle mascherine all'aperto dal 28 giugno, la decisione del governo

LivornoToday è in caricamento