rotate-mobile
Cronaca

Covid, mascherine obbligatorie a lavoro (anche all'aperto) fino al 30 giugno

Governo e parti sociali hanno stabilito di prorogare il protocollo già in vigore da aprile 2021

Non solo in cinema, teatri, palazzetti dello sport, mezzi di trasporto, scuole, ospedali e Rsa. Le mascherine continueranno a essere obbligatorie anche sui luoghi di lavoro (sia all'aperto che al chiuso) almeno fino al 30 giugno. È questo il risultato di un incontro che si è tenuto oggi, mercoledì 4 maggio, tra il ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, il ministero dello Sviluppo Economico, il ministero della Salute, l'Inail e le parti sociali. Il protocollo in vigore dal 21 aprile 2021 è stato confermato in tutte le sue parti e aggiornato fino a giugno. 

"Il Protocollo ha rappresentato e costituisce ancora a fronte del perdurare della pandemia - afferma il Segretario Generale Angelo Raffaele Margiotta all'agenzia Dire - uno strumento fondamentale che con le sue misure, in particolare l'utilizzo delle mascherine, il distanziamento interpersonale e l'igienizzazione delle mani, ha effettivamente contenuto e contrastato il contagio, tutelando così la salute dei lavoratori e anche i datori di lavoro, sui quali gravano un obbligo e delle precise responsabilità in termini di sicurezza". 

I dispositivi di protezione, che dovranno essere forniti dai datori di lavoro, dovranno quindi essere indossati  dai lavoratori che condividono gli spazi - in uffici, in un negozi o catene di montaggio - o che vengono a contatto con il pubblico come dentro un supermercato. Prima della fine di giugno è previsto comunque un nuovo vertice per una ulteriore valutazione che tenga conto dell'evoluzione della pandemia e di sempre possibili ricadute nel prossimo autunno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, mascherine obbligatorie a lavoro (anche all'aperto) fino al 30 giugno

LivornoToday è in caricamento