Cronaca Collesalvetti

Collesalvetti, interpellanza della Lega: "Si indaghi sui matrimoni gay". Dure repliche: "Triste schedatura, richiesta assurda"

L'interpellanza è stata prima presentata e poi ritirata dal capogruppo Ciacchini: "Vogliamo capire le agevolazioni e la stabilità di queste unioni". Pd e 5stelle: "Siamo esterrefatti, è come tornare a un periodo che il nostro Paese ha cancellato con convinzione"

"Si faccia luce sui matrimoni gay a Collesalvetti, su eventuali agevolazioni e sulla stabilità di queste unioni". Questa, in estrema sintesi, è l'interpellanza che il capogruppo della Lega del comune colligiano, Massimo Ciacchini, voleva presentare in consiglio comunale del 29 gennaio (salvo poi ritirarla il giorno dopo) e che ha suscitato un vero e proprio coro di sdegno, arrivando addirittura in parlamento. Gli altri schieramenti politici hanno subito preso le distanze da quanto riportato nel testo dall'esponente del Carroccio parlando di una vera e propria "schedatura" che "riporta alla memoria un orribile passato che il nostro Paese ha cancellato con convinzione". Il portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni presenterà un'interrogazione al ministro dell'Interno: "Siamo davanti a qualcosa di molto grave, ormai il degrado di settori della destra italiana è senza limiti". 

Lega Collesalvetti: "Indagare su agevolazioni e durata matrimoni gay"

L'interpellanza di Ciacchini

Al punto 22 del consiglio comunale del 29 gennaio, Ciacchini aveva proposto, salvo poi ritirarla, un'interpellanza sulle unioni gay a Collesalvetti: "Su questi matrimoni - si legge nel testo - è in atto una massiccia mobilitazione mediatica ed è bene che l'amministrazione monitori tutti i fenomeni sociali nelle loro dimensioni reali. Visto che il nostro Comune, purtroppo, è gay-friendly, chiedo al sindaco Antolini i dati numerici di questo fenomeno e il suo sviluppo negli anni, eventuali agevolazioni comunali e il grado di stabilità di queste unioni". 

"Il degrado della Destra non ha più limiti"

La reazione di Pd, 5Stelle, Collecivica e Cittadini in Comune non si è fatta attendere e attraverso un comunicato hanno esternato tutto il loro disappunto per le parole di Ciacchini: "Siamo rimasti esterrefatti da questa richiesta, tutto ciò ci indigna e preoccupa. Quanto chiesto assomiglia tanto a una vera e propria schedatura come quelle di triste memoria. Dopo i gay toccherò quindi ai neri, ai credenti di altre religioni? Non riteniamo giusto chiedere lumi al nostro Comune in base a generi, razza, sesso o religione". 

Parole dure anche da parte di portavoce nazionale di Sinistra Italiana Nicola Fratoianni: "Il degrado della Destra non ha limiti. Di fronte alle idee sgangherate della Lega non ci si abitua proprio mai, ma questa volta siamo di fronte a qualcosa di piu' grave: si esige una vera e propria schedatura nei confronti delle coppie Lgbt, anche con profili sgradevoli sul piano della privacy delle persone. Presenterò un'interrogazione nei prossimi giorni rivolta alla ministra dell'Interno". 

Arcigay Livorno - Agedo Toscana Livorno: "Proposte di Ciacchini ridicole e inaccettabili"

Arcigay livorno

Le due associazioni, che in un primo momento avevano deciso di ignorare quanto proposto da Ciacchini, hanno poi voluto prendere una presa di posizione: "Troviamo ridicole, assurde e inaccettabili le proposte del consigliere leghista. Si tratta di un'intrusione arrogante nella sfera della libertà personale, dell'intimità e della privacy che è morbosa e irrispettosa nei confronti delle persone unite civilmente, oltre a essere uno spregio per l'istituto stesso delle unioni civili che, vogliamo ricordare anche a Ciacchini, è legge dello stato approvata ormai da anni da un parlamento legittimamente eletto. Il consigliere, in aggiunta, ha anche detto di rispettare tutti i generi, ma non la legge Cirinnà. Le due cose però sono in antitesi e si escludono. Se lui rispettasse davvero la comunità Lgbtqia+, avrebbe poco interesse a sapere se le coppie dello stesso sesso, dopo essersi sposate, hanno legittimamente deciso di 'separarsi'. Se davvero 'rispetta tutti', forse oltre a ritirare l'interpellanza dovrebbe anche scusarsi per aver considerato le coppie unite civilmente diverse dalle altre. Come mai non ha proposto un'indagine sulle coppie eterosessuali?". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Collesalvetti, interpellanza della Lega: "Si indaghi sui matrimoni gay". Dure repliche: "Triste schedatura, richiesta assurda"

LivornoToday è in caricamento