rotate-mobile
Cronaca

Capitaneria di porto, santa messa in favore dei marittimi a bordo della Moby Corse

Presenti le autorità civile e militari e anche i rappresentanti delle aziende, dei servizi tecnico nautici e degli operatori portuali che compongono il Comitato Territoriale di Livorno per il Welfare della Gente di Mare

Si è celebrata a bordo della Moby Corse, ormeggiata nel porto di Livorno, una santa Messa, officiata dal vescovo Simone Giusti, in favore di tutti i marittimi in vista delle prossime festività natalizie. Presenti le autorità civile e militari e anche i rappresentanti delle aziende, dei servizi tecnico nautici e degli operatori portuali che compongono il Comitato Territoriale di Livorno per il Welfare della Gente di Mare.

2-9

La celebrazione liturgica è stata anche l'occasione per ricordare le tante e importanti attività di solidarietà sociale portate avanti dall'associazione nell'ambito delle funzioni del comitato, in favore di tutti i marittimi stranieri che per molteplici motivi sono a volte costretti a prolungare la loro permanenza a bordo senza possibilità di fare rientro nei paesi d'origine, oltre che per ringraziare e premiare alcune figure che si sono distinte per il sostegno dato nel corso dell'anno alla Stella Maris. L'associazione, che svolge una preziosa opera di assistenza al servizio dei marittimi, opera in seno al Comitato Territoriale per il Welfare della gente di mare, del quale rappresenta il "braccio operativo" per le tante e lodevoli iniziative a beneficio del personale navigante che transita nel porto. 

3-12

Nel pomeriggio la Capitaneria di Porto ha concorso, con la locale Associazione Stella Maris, all'organizzazione di un torneo di calcio a 5 cui hanno partecipato anche alcuni migranti ospitati in strutture ricettive collocate a Livorno. Al torneo hanno preso parte, oltre alla compagine della Guardia Costiera, anche le squadre del Collegio Nazionale Capitani di Lungo Corso, dei Marittimi del porto di Livorno e una squadra composta proprio dai migranti. L'iniziativa, che aveva la finalità di avvicinare ragazzi di diverse etnie, culture e religioni portando la vicinanza della comunità portuale attraverso un significativo messaggio di solidarietà ed inclusione, si sono concluse con uno scambio di piccoli doni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Capitaneria di porto, santa messa in favore dei marittimi a bordo della Moby Corse

LivornoToday è in caricamento