Richiedenti asilo, Raspanti: "Chiesta la loro iscrizione all'anagrafe comunale"

L'assessore al Sociale: "Vogliamo creare integrazione che si forma dalle basi. Una società inclusiva è più sicura per tutti"

L'assessore al Andrea Raspanti, nel corso di una conferenza stampa incentrata su vari temi del Sociale, si è soffermato anche sulla questione dei residenti asilo: “Abbiamo chiesto all'avvocatura comunale -  le sue parole - un'istruttoria relativamente alla possibilità di iscrivere all'anagrafe comunale i richiedenti asilo". Inizialmente sembrava che questa richiesta fosse proibita a causa dell'articolo 13 del decreto Salvini, ma Raspanti spiega che non è così: "Il testo normativo abolisce non il diritto all'iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo, ma la procedura semplificata prevista nel 2017 che introduceva l'istituto della convivenza anagrafica. Lo straniero richiedente asilo va ritenuto a tutti gli effetti come regolarmente soggiornante nel territorio italiano. Ciò significa che rimane una norma nel nostro ordinamento giurdico che ancora permette l'iscrizione anagrafica. A questa tesi hanno dato rilievo giudiziale le ordinanze provenienti dal tribunale di Firenze, Bologna, Genova".

In chiusura Raspanti parla di integrazione: "Si deve formare dalle basi, ovvero dall'anagrafe. Il dovere degli enti pubblici è il riconoscimento dei diritti fondamentali. Una società inclusiva è più sicura per tutti". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Castagneto Carducci, 37enne muore dopo essersi ribaltato con l'auto

  • Bello FiGo: "Concerto annullato per paura? Fake news, questi poveracci non hanno soldi per pagarmi"

  • Calciomercato Livorno: acquisti, cessioni e trattative. Gli aggiornamenti della sessione invernale

  • Isola d'Elba, si ribalta con l'auto dopo aver colpito un albero: grave 42enne

  • Paura in via Grande: madre, figlio e nonna investiti da un'auto

  • Vetrina distrutta nel Giorno della memoria, il negoziante ebreo: "Penso si tratti solo di un furto maldestro"

Torna su
LivornoToday è in caricamento