rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Rosignano Marittimo

Rosignano, perseguita la ex sui social e viola il divieto di avvicinamento: 30enne in carcere

Nei confronti dell'uomo era già stata disposta una misura cautelare visti i comportamenti minacciosi e violenti a danno dell'allora convivente

Un uomo di 30 anni di origine casertana è finito in carcere a seguito di un provvedimento emanato dal gip del tribunale di Livorno, emesso dopo una violazione della misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati dall'ex convivente. Il trentenne infatti era stato indagato l'estate scorsa per minacce gravi e lesioni personali verso l'allora fidanzata. E per questo era stato destinatario della misura cautelare. Dalle indagini condotte infatti erano emersi comportamenti ritenuti persecutori, minacciosi e violenti.

A distanza di mesi, nel dicembre scorso, la misura cautelare è stata violata dall'uomo che ha contattato la donna tramite i social e l'avrebbe costretta a incontrarlo personalmente in varie occasioni. I militari dell'Arma hanno così tempestivamente avvisato l'autorità giudiziaria che, a tutela dell'incolumità della donna, ha disposto la custodia cautelare in carcere. Il 30enne adesso si trova alle Sughere. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rosignano, perseguita la ex sui social e viola il divieto di avvicinamento: 30enne in carcere

LivornoToday è in caricamento