rotate-mobile
Martedì, 28 Giugno 2022
Cronaca Centro / Via Giuseppe Verdi, 63

Misericordia, messa in sicurezza del cimitero e restyling degli edifici di via Verdi: gli obiettivi dopo l'assemblea dei soci

Nei giorni scorsi si è svolto l'appuntamento che ha visto nominare Gabriele Vannucci come direttore generale

Dalle condizioni degli immobili di via Verdi alla situazione del cimitero della Misericordia, relativamente al quale presto prenderanno il via altri interventi per la messa in sicurezza. Passando per il regolamento dei servizi relativi al 118 e la pianta organica. Questi i principali temi trattati dall’assemblea dei soci della Misericordia di Livorno che giovedì scorso, 16 dicembre, ha approvato all’unanimità la nomina di Gabriele Vannucci come direttore generale

"L’ordine del giorno - ha spiegato Gianluca Staderini, commissario - era molto nutrito. Oltre agli auguri abbiamo toccato argomenti molto importanti per l’associazione. A Gabriele - ha aggiunto - faccio i miei complimenti per il lavoro svolto in questi anni, voglio dirgli che il ruolo che andrà a ricoprire se lo è guadagnato sul campo"

mise3-2

Nella foto Gabriele Vannucci

Cimitero della Misericordia, altri lavori di messa in sicurezza. Ipotesi ampliamento

Una delle situazioni discusse in occasione dell’assemblea dei soci è relativa alle condizioni strutturali degli edifici di via Verdi. "Ho proposto - spiega Staderini - che i quattro immobili possano essere ristrutturati e migliorati usufruendo del bonus del 110% anche sotto l’aspetto della classe energetica, un piano approvato dall’assemblea". Un altro importante tema affrontato è stato quello del cimitero. "La banca - ha annunciato Staderini - ci ha confermato e in parte erogato il mutuo che avevamo richiesto per effettuare i lavori. Ho presentato un planning per questi interventi, oltre a quelli che abbiamo già effettuato in questi mesi per la messa in sicurezza di alcune zone del cimitero. Stiamo valutando anche la possibilità di fare un ampliamento, ma questo - ha sottolineato - per ora rimane secondario ai lavori che dobbiamo fare".

mise2-2

Nella foto Gianluca Staderini con Giovanni Bitossi 

Croce al merito della carità per Giovanni Bitossi, 50 anni di servizio ininterrotto alla Misericordia 

Novità sono state discusse anche per ciò che concerne il regolamento dei servizi sanitari. "Dobbiamo adeguarci all’ultima normativa della Regione Toscana. Ho dato mandato a Vannucci - spiega Staderini - di lavorare insieme ad un gruppo di confratelli al loro adeguamento, in modo tale che prima della prossima assemblea si possa organizzare una riunione con tutti i volontari per confrontarsi anche con loro e chiedere cosa ne pensano". Alla fine dell’assemblea sono stati consegnati a tutti i fratelli e sorelle gli attestati di benemerenza per il servizio reso durante la pandemia, ed è stata conferita dalla confederazione nazionale delle Misericordie, la 'Croce al merito della carità' a Giovanni Bitossi, per gli oltre 50 anni di servizio ininterrotto alla Misericordia di Livorno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Misericordia, messa in sicurezza del cimitero e restyling degli edifici di via Verdi: gli obiettivi dopo l'assemblea dei soci

LivornoToday è in caricamento