menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moby Prince, 30 anni dalla tragedia del 10 aprile 1991: le iniziative in ricordo di una strage senza giustizia

Centoquaranta persone morte e nessun responsabile. Livorno si stringe ai familiari delle vittime nel ricordo delle più grande tragedia della marina civile dal dopoguerra a oggi

Sono trascorsi 30 anni dalla strage del Moby Prince, la più grande tragedia della marineria civile italiana nella quale, la notte del 10 aprile 1991, morirono 140 persone tra passeggeri ed equipaggio. Vittime senza giustizia, quella richiesta soprattutto dai familiari che, da trent'anni, ancora lottano perché emerga la verità su quanto accadde quella maledetta notte a meno di tre miglia dal porto di Livorno.

Moby Prince, centoquaranta morti e nessun colpevole. Luchino Chessa: "È l'ora della verità"

Nel ricordo di coloro che persero la vita a bordo del traghetto, il Comune di Livorno ha organizzato una serie di commemorazioni che, nel rispetto delle normative anti-Covid 19, si terranno oggi, sabato 10 aprile, giorno in cui sarà inoltre conferita la Livornina d'Oro all'associazione "140 Familiari delle Vittime del Moby Prince". Una giornata da seguire anche sulla pagina Facebook "IoSono141 - Verità e giustizia sulla strage Moby Prince" con appuntamenti in diretta streaming a partire dalle 10.30 del mattino (il programma completa nella pagina successiva).

Moby Prince, 30 anni dal 10 aprile 1991: il programma degli eventi

Ore 11 - Deposizione di una corona presso il Monumento in ricordo delle vittime in Fortezza Nuova, alla presenza del Gonfalone della Città di Livorno e della Provincia. La cerimonia sarà accompagnata dal brano musicale "Il silenzio" suonato con la tromba. Dopo i saluti del sindaco Luca Salvetti si terrà un momento musicale a cura di EstrOrchestra e della Corale Rodolfo del Corona che eseguiranno "Ave Verum Corpus" di W.A.Mozart (In caso di condizioni meteo avverse la parte musicale sarà sospesa). Saranno presenti, oltre al sindaco, le massime autorità cittadine, il senatore Gregorio De Falco, il vicepresidente dell'associazione "140 Familiari delle Vittime del Moby Prince" Nicola Rosetti, il presidente onorario dell'Associazione "10 Aprile" Angelo Chessa e una rappresentanza dei familiari delle vittime.

Ore 12 - Funzione religiosa in Cattedrale presieduta dal vescovo Monsignor Simone Giusti. Saranno presenti il sindaco Luca Salvetti, le massime autorità civili e militari cittadine, il senatore Gregorio De Falco, Nicola Rosetti e Angelo Chessa.

Ore 15 - Cerimonia istituzionale nella sala consiliare del Comune di Livorno, in diretta streaming su Youtube , durante la quale è prevista la donazione simbolica alle associazioni delle vittime e alla città dell'opera dell'artista Francesco Vieri, dedicata alla memoria delle 140 vittime della tragedia. L'opera consta di un modello del traghetto Moby Prince interamente rivestito di miniature della rassegna stampa dell'epoca. Il sindaco Luca Salvetti, dopo i saluti istituzionali e ai familiari delle vittime, ringrazierà l'artista Francesco Vieri presente in sala. Saranno presenti il presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, il senatore Gregorio De Falco, le massime autorità istituzionali cittadine, il vicepresidente dell'associazione "140 Familiari delle Vittime del Moby Prince" Nicola Rosetti e Angelo Chessa dell'associazione "10 Aprile".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ore 17 - Andana degli Anelli: deposizione del cuscino di rose donato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella e della corona di alloro alla lapide che riporta i nomi delle 140 vittime del tragedia del 10 aprile 1991. La lettura dei nomi delle 140 vittime che negli anni passati veniva declamata da Loris Rispoli, presidente dell'associazione "140 Familiari delle Vittime del Moby Prince" e che quest'anno non sarà presente per motivi di salute, sarà effettuata da un gruppo di persone che rappresentano la città dal punto di vista istituzionale, culturale, spettacolare, associativo e del volontariato, giornalistico, studentesco, sportivo, oltre ad un gruppo di familiari delle vittime. (La lettura è a cura dell'Associazione Effetto Collaterale e Documenta 30). Dopo la lettura si terrà il lancio di 30 rose rosse in mare, in ricordo degli anni trascorsi da una delle più profonde ferite subite da Livorno.

Ore 18.30 - Conferimento della Livornina d'Oro all'associazione "140 Familiari delle Vittime del Moby Prince" presso il Teatro Goldoni, evento trasmesso in diretta da Granducato TV. Il sindaco Luca Salvetti consegnerà la massima onorificenza cittadina al vicepresidente dell'associazione "140 Familiari delle Vittime del Moby Prince" Nicola Rosetti. Saranno presenti come durante le altre iniziative della giornata le massime autorità istituzionali cittadine, il senatore Gregorio De Falco e Angelo Chessa.

Ore 18.50 - Concerto per solisti coro e orchestra "Requiem KV626" di W.A.Mozart in ricordo della tragedia del Moby Prince. Organizzato dal Comune di Livorno in collaborazione con la Fondazione Teatro Goldoni, il concerto sarà trasmesso in diretta dall'emittente livornese Granducato TV. Protagonista l'Orchestra del Teatro Goldoni, alla sua prima uscita pubblica, guidata da un direttore di grande esperienza interpretativa ed esecutiva quale il Maestro Giovanni Di Stefano, con Francesca Maionchi (soprano), Cecilia Bernini (mezzosoprano), Giorgio Mongiardino (tenore), Paolo Pecchioli (basso), Schola Cantorum Labronica (coro, Maestro Maurizio Preziosi). Il concerto si terrà a teatro vuoto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bonus cultura: come attivarlo per fare acquisti su Amazon

social

Riciclare le uova di Pasqua: tre ricette facili e veloci

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

LivornoToday è in caricamento