rotate-mobile
Cronaca

Moby Prince, istituita alla Camera la nuova commissione d'inchiesta: indagherà sulla tragedia in cui morirono 140 persone

L'ok con voto unanime è arrivato nel pomeriggio di ieri, mercoledì 12 maggio. Avrà il compito di far luce su quanto accaduto la notte del 10 aprile 1991 nella rada del porto di Livorno e sulla collisione tra il traghetto e la petroliera Agip Abruzzo

Grazie al voto unanime registrato nella giornata di ieri alla Camera è stata istituita la nuova commissione d'inchiesta che, con gli stessi poteri di indagine e di esame della magistratura, avrà il compito di chiarire i punti oscuri di quanto accaduto la notte del 10 aprile 1991 nella rada del porto di Livorno, quando in seguito alla collisione tra il traghetto Moby Prince e la petroliera Agip Abruzzo morirono 140 persone. Il sì è arrivato ieri, con 389 voti favorevoli. 

Moby Prince, 10 aprile 1991-2021: processi, inchieste e 140 morti senza giustizia

La commissione sarà composta da venti deputati

Già nella passata legislatura, al Senato, venne istituita un'analoga commissione, che mise in luce le carenze e le lacune delle inchieste della magistratura, gli aspetti da chiarire per giungere a una ricostruzione dei fatti e a chiarire la verità, sollecitata da 30 anni dal Comitato dei parenti delle vittime che non hanno mai creduto alla tragica fatalità della collisione. La commissione sarà composta da venti deputati, in proporzione alla consistenza numerica dei gruppi parlamentari, assicurando comunque la presenza di un rappresentante per ciascun gruppo. 

Moby Prince, Salvetti: "Dopo 30 anni siamo ancora a chiedere verità e giustizia. Ma non dimenticheremo mai"

I lavori dovranno terminare entro la fine di questa legislatura

Una volta insediata, la commissione eleggerà un presidente e due vicepresidenti e avrà la facoltà di acquisire copie di atti e documenti su procedimenti e inchieste in corso presso l'autorità giudiziaria o altri organismi inquirenti, anche se coperti da segreto. Le spese per il funzionamento della commissione sono stabilite nel limite massimo di 50.000 euro a carico del bilancio della Camera. I lavori dovranno terminare entro la fine di questa legislatura

moby prince 2021 30 anniversario11-2

Berti (Movimento 5 Stelle): "Raccontate un'infinità di bugie"

"Per quasi 30 anni sulle cause e le responsabilità che hanno portato alla strage della Moby Prince si sono raccontate un'infinità di bugie - ha detto Francesco Berti, deputato livornese del Movimento 5 stelle -. Ricostruzioni fantasiose, inversione nei rapporti di causa ed effetto, opacità a tutti i livelli. Oggi abbiamo la possibilità di fare chiarezza, partendo dal lavoro di chi si è incaricato in questi anni di smentire una dopo l'altra quelle bugie: la commissione di inchiesta del Senato, ovviamente, ma anche un pugno di giornalisti coraggiosi e determinati e soprattutto i familiari delle 140 vittime della strage. Loro - ha concluso - non si sono mai piegati a una verità di comodo e noi faremo altrettanto, ricercando le cause e i responsabili sia del disastro, che del suo insabbiamento". 

Romano (Pd): "Vittoria di tutti, da dedicare oggi a Loris Rispoli"

"Finalmente - ha scritto Andrea Romano, deputato del Partito Democratico - si avvicina la verità sulle cause e sulle responsabilità della più grave sciagura della marineria italiana (ma anche la più grave strage sul lavoro della storia repubblicana). Un passo fondamentale nel percorso verso la verità che ancora attende di essere completato, un successo che premia l’impegno trentennale dei familiari delle 140 vittime del disastro. Una vittoria di tutti - conclude - che vogliamo dedicare a Loris Rispoli, a cui oggi siamo ancora più vicini"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Moby Prince, istituita alla Camera la nuova commissione d'inchiesta: indagherà sulla tragedia in cui morirono 140 persone

LivornoToday è in caricamento