Morte a Salvini, la scritta ricompare sulle mura lorenesi della Venezia

A distanza di due mesi è tornata la scritta contro il vicepremier e ministro dell'Interno: indaga la questura

Ancora minacce al vicepremier e ministro dell'Interno, Matteo Salvini. La scritta "Morte a Salvini", comparsa una prima volta meno di due mesi fa e prontamente fatta cancellare dall'amministrazione comunale, è nuovamente tornata sulle mura lorenesi della Venezia. Un atto vandalico, presuminbilmente compiuto nella notte tra sabato 23 e domenica 24 marzo, sul quale indaga la questura di Livorno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

scritta bis morte a salvini (3)-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rosignano, tromba d'aria scoperchia case e devasta il Circolo Canottieri: diversi feriti. Video

  • Scuola, vietato ammalarsi: il protocollo Covid "imprigiona" le famiglie. Le mamme: "Servono test più rapidi e meno invasivi"

  • Elezioni Toscana, la composizione del nuovo Consiglio regionale: al Pd 22 seggi, 9 alla Lega

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse a Livorno venerdì 25 settembre: previsti temporali, vento e mareggiate

  • Terremoto Livorno, cda dimissionario: i soci isolano Navarra, il futuro è un'incognita. E il presente una vergogna

  • Elezioni regionali Toscana, il voto nel comune di Livorno: preferenze a candidati e liste

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento