rotate-mobile
Giovedì, 6 Ottobre 2022
Cronaca

Addio a Beppino, la città piange il patron della Barcarola: da mezzo secolo era il simbolo della ristorazione livornese

Famoso in tutta Italia per il suo cacciucco, aveva 72 anni. Nel suo ristorante tanti vip e una speciale amicizia con il presidente emerito della Repubblica, Carlo Azeglio Ciampi

Livorno piange Beppino, alla nascita Giuseppe Mancini, patron della Barcarola morto questa mattina di mercoledì 1 giugno a 72 anni dopo essere stato trasportato al reparto Cure palliative dell'ospedale. Ristoratore apprezzato in tutta Italia, famoso per il cacciucco e più in generale per la cucina di mare, rappresentava un'eccellenza in città.

Addio a Beppino, il ristoratore in cravatta che difese anche in tv le 5 "C" del cacciucco 

Nel suo ristorante di viale Carducci, che tra due anni avrebbe festeggiato mezzo secolo di gestione, sono passati vip e presidenti della Repubblica, lui che era grande amico di Carlo Azeglio Ciampi, ma anche generazioni di livornesi che, più o meno frequentemente, amavano concedersi un pranzo o una cena di alta qualità. I funerali dovrebbero essere celebrati dal vescovo Simone Giusti in duomo nella giornata di domani, giovedì 2 giugno, alle 15..

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Addio a Beppino, la città piange il patron della Barcarola: da mezzo secolo era il simbolo della ristorazione livornese

LivornoToday è in caricamento