È morto Carlo Macchi: la scherma piange il maestro di Navacchio, allievo di Di Ciolo

Aveva 71 anni, fu responsabile della Nazionale under 20: il commosso ricordo delle società livornesi, della FIS e del Circolo Scherma Navacchio da lui fondato

Grande perdita nel mondo della scherma: il maestro Carlo Macchi, allevo di Antonio di Ciolo, ex responsabile della Nazionale under 20 e fondatore di quello che oggi è il Circolo Scherma Navacchio, è morto domenica 21 aprile, nel giorno di Pasqua, sconfitto da una lunga malattia. A piangerlo, oltre alla moglie Antonella, i figli Leonardo e Simone e il nipote Filippo (diciassettenne già campione europeo di fioretto tra i cadetti), è tutto il movimento della scherma italiana, dalla Federazione alle società tutte, comprese il Fides e l'Accademia della Scherma Livorno. "Maestro di scherma e di vita - le sentite parole del Circolo Scherma Navacchio -. Babbo meraviglioso e marito fantastico. Il suo passaggio in questo mondo lo ha reso un posto migliore".

Il ricordo dell'Accademia della Scherma Livorno e del Fides

"Se abbiamo potuto costituirci e oggi godiamo di un'identità e di una storia (anche se breve), gran parte del merito è di quest'uomo che oggi ci ha lasciati - il ricordo su Facebook dell'Accademia della Scherma Livorno -. Non finiremo mai di ringraziarti Maestro Carlo. Ci hai ispirati e andremo avanti con i valori che ci hai trasmesso: lavoro, serietà, rettitudine, trasparenza. 'Perché non è possibile stare in mezzo, o vedere grigio. O stai da questa parte o dall'altra, o è bianco o nero!'. Sempre nel rispetto di chi la pensa diversamente, ma orgogliosi delle proprie idee. Ciao Carlo"

"Il Presidente Montano, il Consiglio direttivo, i Maestri e atleti sono vicini alla famiglia Macchi ed esprimono sentite condoglianze per la perdita del Maestro Carlo" si legge sul profilo Facebook del Fides.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

FIS: "Mosso dalla passione per la scherma" 

"Con Carlo Macchi se ne va un uomo che ha fatto della passione per la scherma il carburante per la sua attività quotidiana - è infine il commosso commento del presidente della Federazione Italiana Scherma, Giorgio Scarso -. Negli anni ha ricoperto tanti e diversi ruoli ed incarichi per la Federazione Italiana Scherma, interprentandoli sempre con impegno sincero e con la voglia di dare un contributo importante alla promozione e sviluppo della scherma italiana. A lui va il nostro commosso saluto ed alla famiglia il più sincero cordoglio".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rosignano, tromba d'aria scoperchia case e devasta il Circolo Canottieri: diversi feriti. Video

  • Allerta meteo arancione, scuole chiuse a Livorno venerdì 25 settembre: previsti temporali, vento e mareggiate

  • Terremoto Livorno, cda dimissionario: i soci isolano Navarra, il futuro è un'incognita. E il presente una vergogna

  • Caos Livorno, Spinelli attacca: "Cacciato da tifosi e stampa. Tornerò nel calcio, ma non qui"

  • Iti Galilei, anche un insegnante positivo al Coronavirus: quarantena per 200 persone

  • Caos Livorno | Navarra chiede il 34%, i soci respingono l'offerta. Banca Cerea: "Troveranno un accordo". Ma la pazienza è finita

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
LivornoToday è in caricamento