rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Montenero

Tragedia a Montenero, muore in ospedale dopo lo schianto in galleria con la moto

Domenico Fuccia, carabiniere di 42 anni originario di Arenzio, è deceduto qualche ora dopo l'incidente nel quale non risulterebbero altri mezzi coinvolti. Ad allertare i soccorsi la compagna che lo seguiva in auto

Tragedia a Livorno dove un carabiniere di 42 anni originario del casertano, Domenico Fuccia, è morto all'ospedale in conseguenza di un tremendo schianto con la moto avvenuto intorno alle 20 di ieri, domenica 22 agosto, sulla variante Aurelia. Secondo quanto ricostruito, l'uomo stava percorrendo in direzione nord la galleria che precede l'uscita per Montenero quando, per cause ancora in fase di accertamento, avrebbe perso il controllo del mezzo, finendo contro un paletto che delimita la carreggiata e cadendo rovinosamente a terra.

Un impatto devastante in seguito al quale Fuccia avrebbe comunque avuto la forza di rialzarsi, assistito in un primo momento dalla compagna che lo seguiva con la propria auto. Quindi il precipitare della situazione, la chiamata al 112 e l'arrivo sul posto di un'ambulanza della Misericordia di Montenero che, valutate le condizioni del paziente, lo ha trasferito d'urgenza al pronto soccorso, dove tuttavia è deceduto intorno alle 1.30. Sul posto è  intervenuta la polizia municipale per i rilevi, ma secondo una prima ricostruzione il motociclista avrebbe fatto tutto da solo. Il magistrato di turno ha disposto l'autopsia per stabilire con esattezza le cause del decesso.

Sotto shock la famiglia. Fuccia, che prestava servizio a Firenze dove risiedeva, lascia la compagna e una bambina di 6 anni. Immenso il dolore nella comunità del casertano, col sindaco di Arienzo Giuseppe Guida che affida a Facebook le poche parole di cordoglio: "Arienzo oggi è triste, ciao Mimmo". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia a Montenero, muore in ospedale dopo lo schianto in galleria con la moto

LivornoToday è in caricamento